Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Alessio Boni commosso a Domenica In: «Per interpretare Franco Bortuzzo sono entrato nell'intimità di una famiglia»

Domenica 8 Maggio 2022
Alessio Boni si commuove a Domenica In: «Manuel Bortuzzo ci ha insegnato a non perdere la speranza»

«Questo ruolo mi ha toccato molto perchè sono entrato nell'intimità di una famiglia». È il racconto di Alessio Boni, l'attore ospitato oggi da Mara Venier al salotto di Domenica In per parlare del suo ruolo nella fiction "Rinascere" che esordisce questa sera su Rai 1 e che racconta la stria del giovane nuotatore Manuel Bortuzzo rimasto in sedia a rotelle per essere stato coinvolto in una sparatoria.

La storia di Manuel è una lezione per tutti 

Nel suo intervento Boni ha parlato della storia di Manuel e del valore dell'insegnamento che storie come questa rappresentano per tutti noi: «Un ragazzo di 19 anni che rimane su una sedia a rotelle avrebbe tutto il diritto di urlare di essere arrabbiato. Quando è arrivata la sentenza lui ha detto, "io non sono contento mi dispiace per loro, hanno fatto questo. Non sono io che ero in un posto sbagliato sono loro che sono nati e cresciuti in un posto sbagliato, che sono stati sfortunati a non avere i miei genitori". Questo è un esempio di educazione civica fortissimo» ha detto l'attore.

 «Interpretare Franco Bortuzzo è stata un'esperienza unica»

Sul lavoro e le riprese, Boni ha detto di aver amato questa parte perchè ha rappresentato un contatto diretto con la famiglia di Manuel. «Ho avuto altri ruoli, ho interpretato Puccini e altri personaggi storici, non ho mai potuto parlare con loro ovviamente » scherza l'autore «Questo ruolo mi ha toccato molto perchè sono entrato nell'intimità di una famiglia. Ho parlato comlto con il padre, con Franco Bortuzzo che interpreto. E parlare con loro mi ha aiutato a dare più profondità al personagigo».

La speranza rende la vita degna di essere vissuta 

Prima di andare via Boni ha sottolineato ancora una volta il valore della storia di Bortuzzo:  «Un messaggio così potente, questo ragazzo e la sua famiglia hanno insegnato a non perdere la speranza, se perdi la speranza perdi quella vitalità che rende degna la vita. Noi a volte ci lamentiamo perchè abbiamo le scarpe strette e poi vedi questi gesti e resetti tutto. Volevo esserci perchè è un messaggio importante soprattutto in questi tempi». 

 

Ultimo aggiornamento: 18:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA