Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ricchi e Poveri a Domenica In, Angela Brambati: «Facevo la benzinaia, poi il successo grazie a Franco Califano»

Domenica 22 Maggio 2022
Ricchi e Poveri a Domenica In, Angela Brambati: «Facevo la benzinaia, poi il successo grazie a Franco Califano»

I Ricchi e Poveri ospiti a Domenica In raccontano gli esordi della loro carriera. A raccontare l'inizio della loro storia musicale è Angela Brambati: «Io facevo la benzinaia», racconta a Mara Venier. A battezzare il gruppo con il nome che li ha resi celebri anche oltre i confini nazionali è stato Franco Califano. 

Ricchi e Poveri, rimandati i concerti in Ucraina

Dei Ricchi e Poveri rimangono ora solo Angela Brambati e Angelo Sotgiu, dopo l'abbandono di Marina Occhiena e Franco Gatti. «Franco non se la sentiva di continuare con i concerti. Vorrei stare con la mia famiglia. Vuole andare a dormire a casa e ha ragione», raccontano i due a Mara Venier.

Alle origini della carriera del gruppo, decisivo il ruolo di Franco Califano. «Io facevo la meccanica, lavavo le macchine, cambiavo l'olio. Una volta ho messo l'acqua al posto della benzina». La cantante racconta anche l'esperienza del Covid: «L'ho avuto senza vaccino, mi ha lasciato 8-9 chili in più continuando a mangiare come prima».

Il gruppo rivela di aver dovuto cancellare diverse date per lo scoppio della guerra in Ucraina: «Avevamo un concerto il 5 marzo a Kiev e l'8 marzo a Odessa», dice Angelo.

 

 

Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 14:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA