Iren Genova Quinto-Posillipo,
Brancaccio: «Una sfida delicata»

Venerdì 3 Dicembre 2021 di Diego Scarpitti
Roberto Brancaccio

«Voglio ringraziare gli amici del Circolo Canottieri Napoli e del Volturno Sporting Club, nella persona di Salvatore Napolitano, che hanno consentito di poterci allenare anche alla vigilia della gara contro il Quinto, mettendo a nostra disposizione i loro impianti». Tiene ancora banco la vicenda impiantistica all’ombra del Vesuvio e il tecnico Roberto Brancaccio non può non trattare l’argomento. Decima giornata di serie A1 e piscina Scandone chiusa da più di due mesi. La regular season è iniziata sabato 2 ottobre e domani sarà 4 dicembre. Non è il caso di aggiungere altro. Intelligenti pauca. Chi è pronto a capire non ha bisogno di lunghe spiegazioni.

«A tal riguardo non posso che essere finalmente sollevato dalla notizia che dalla prossima settimana torneremo ad allenarci e a giocare alla Scandone, così come ci ha assicurato il Comune di Napoli», spiega l’allenatore del Posillipo. Trasferta impegnativa in Liguria per capitan Paride Saccoia e compagni. Il match con l’Iren Genova Quinto è un vero crocevia.

«Affrontiamo una sfida delicata contro una formazione ostica, che vorrà certamente ben figurare e riscattarsi dopo le sue ultime prestazioni», dichiara Brancaccio. Biancorossi staccati di una lunghezza in classifica. «Nonostante l'ennesima, difficile e complessa settimana, vissuta alla ricerca di piscine e spazi utili per consentire alla squadra di allenarsi, scenderemo in acqua per fare del nostro meglio, confidando nella grande voglia dei ragazzi di ottenere un risultato positivo».

Posillipini pronti alla battaglia. Uno scontro diretto da non sottovalutare e affrontare con determinazione e grinta. E’ presto per fare calcoli o avanzare certi ragionamenti. I rossoverdi sono tenuti a scrollarsi di dosso una situazione deficitaria in griglia. Fischio di inizio alle ore 18 alle Piscine di Albaro.  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA