Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ficsf, Marco Mansueto
delegato regionale

Martedì 19 Luglio 2022 di Diego Scarpitti
Marco Mansueto

Solcando il mare. La Campania ha il suo delegato regionale per la Federazione italiana canottaggio sedile fisso. Viene ufficializzata la nomina di Marco Mansueto per il quadriennio olimpico 2021/2024, con le finalità di rilanciare le iniziative all’ombra del Vesuvio e non solo. La delibera del Consiglio federale rende subito operativo l’incarico, in modo da programmare le attività in agenda.

«Desidero ringraziare il presidente Marco Mugnani per la fiducia espressa nei miei confronti. Sono onorato di poter rappresentare una Federazione impegnata non da oggi a livello agonistico, ma soprattutto attiva nella valorizzazione delle tradizioni e solerte nel promozionare la cultura», spiega soddisfatto Mansueto.

La Ficsf è un organismo sportivo che fa parte delle discipline sportive associate al Coni. È costituita da tutte le società e associazioni sportive dilettantistiche e senza fini di lucro, che praticano in Italia il canottaggio a sedile fisso e la voga in piedi a livello agonistico, promozionale e storico-tradizionale.

Obiettivi. «Intendo rilanciare le imbarcazioni in legno, in particolar modo il gozzo napoletano e campano, una consuetudine da riprendere in favore dei giovani con la qualifica dei maestri d’ascia», afferma Mansueto. Sport, turismo, eccellenze del territorio. «Occorre in primis ampliare i progetti in sinergia con i Comuni a vocazione marina, ad esempio con Amalfi, epicentro della suggestiva regata storica delle Repubbliche marinare. Inoltre bisogna prevedere varie manifestazioni, di concerto con il Coni Campania e le istituzioni, che valorizzino la risorsa mare, impianto naturale per eccellenza. E poi il rapporto con le scuole per avvicinare i giovani a questa meravigliosa disciplina», conclude Mansueto. Si guarda in chiave prospettica a Monte di Procida Comune europeo dello Sport 2023 e a Napoli capitale europea 2026.

Il delicato ruolo di delegato della Ficsf riveste molta importanza per i rapporti con le Autorità locali ed è un ineludibile punto di riferimento per le società affiliate e per i tesserati sul territorio. Si punta allo sviluppo e alla crescita di tutte le discipline sportive di voga tradizionale a sedile fisso a livello regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA