La Shedirpharma Folgore Massa
conquista a Palermo la promozione in A3

Sabato 19 Giugno 2021
Pallavolo maschile

MASSA LUBRENSE - La Shedirpharma Folgore Massa bissa il successo ottenuto la settimana scorsa al Palatigliana battendo nuovamente la Pharmap Saber Palermo per 3 set a 1 (25-22, 20-25, 17-25, 14-25) e conquista una meritatissima promozione in serie A. Numeri straordinari quelli ottenuti dalla giovane formazione massese guidata dal carottese Nicola Esposito fin dai tempi della serie D. Su 18 partite disputate la Folgore ne ha vinte 17 tutte da tre punti, perdendo solo la semifinale di andata a Marigliano per 3-1, ma anche in quel caso sarebbe bastato pochissimo per portare a casa l’ennesimo 3-0. Infatti dopo aver vinto agevolmente il primo set, la Folgore perse secondo e terzo set ai vantaggi per poi mollare nettamente nel quarto. Una maggior precisione in attacco nel secondo e terzo set avrebbe permesso alla Folgore di vincere 3-0 e garantirsi quindi di poter giocare la finale di ritorno in casa. 

In finale alla Folgore è toccata la Pharmap Saber Palermo e dopo aver vinto 3-1 al Palaigliana la Folgore si è andata a giocare l’intera stagione nella bolgia del Palaoreto davanti ad un pubblico da serie A che ha fatto un tifo assordante per la propria squadra. La Folgore Massa ha accusato la pressione commettendo alcuni errori nella fase iniziale del primo set ed è stata quindi costretta ad inseguire fin da subito. Palermo pur senza eccellere è riuscita a mantenersi al comando fino al termine del parziale chiudendo 25-22. Il secondo set è iniziato in maniera ancor più disastrosa per la Folgore che dopo pochi minuti era a -5 da Palermo (9-4). Nicola Esposito è stato costretto a chiamare time out. Non è dato sapere cosa abbia detto ai suoi ragazzi in quei 30 secondi ma al ritorno in campo la Folgore Massa ha iniziato finalmente a giocare ai suoi livelli piazzando un parziale di 7-2 a proprio favore portandosi a condurre 12-11 per poi aumentare il vantaggio fino 17-14. Palermo riusciva a riportarsi sul 18-18 ma nel finale di set la Folgore dettava la legge del più forte e chiudeva 25-20. A questo punto era la squadra di casa a subire la pressione. Vincendo un altro set la Folgore avrebbe conquistato il punto decisivo per la promozione in B. La Folgore riusciva subito a conquistare il break costringendo Palermo ad inseguire con affanno. I padroni di casa riuscivano a tenersi a galla fino al 9-9 per poi crollare di colpo concedendo un parziale di 7-1. Un paio di errori degli attaccanti della Folgore davano a Palermo l’illusione di poter rientrare in partita. Una illusione durata solo pochi minuti. Palermo crollava definitivamente concedendo altri 6 punti consecutivi alla Folgore che si portava ad un solo punto dalla serie A (24-15). Dopo una battuta sbagliata di Armenante e una chiamata dell’arbitro che permettevano a Palermo di annullare due set ball era Leonardo Lugli ad ottenere il punto che valeva la promozione. Dopo gli abbracci tra i giocatori e lo staff in campo e tra i tifosi in tribuna si doveva continuare a giocare per portare a conclusione la partita. Nel quarto set entrambe le squadre hanno fatto ampio ricorso alla panchina e la Folgore Massa ha potuto legittimare ulteriormente la propria superiorità con elementi quali Marcello Miccio, Fabio Cuccaro, Gabriele Grimaldi, Matteo Esposito e Paolo Pontecorvo di valore nettamente superiori a quello dei rivali palermitani come si evince dal risultato del parziale chiusosi sul 25-14 per la Folgore. Dopo l’ennesimo attacco di Gruessner potevano finalmente iniziare i festeggiamenti della Folgore per la promozione in serie A con il dottor Belfiore che come promesso in settimana andava a baciare il parquet del Palaoreto in segno di ringraziamento. Festeggiamenti che avranno sicuramente un seguito al ritorno della squadra da Palermo. Oltre alla Folgore Massa festeggiano la promozione in serie A anche Marigliano che è andata a vincere 3-0 a Civitacastellana e la Leo Shoes Casarano dell’ex Folgore Paul Ferenciac che ha battuto nuovamente 3-0 San Giustino. Sale in A3 anche la  Gerbaudo Savigliano che dopo il 3-1 dell’andata ha battuto nuovamente Trento 3-0. 
Domani sera l’ultimo incontro tra Garlasco e Monticelli D’Ongina (andata 3-2 per Garlasco).

© RIPRODUZIONE RISERVATA