Atalanta, Gasperini boccia il Var
dalla panchina: «È una caciara»

Venerdì 14 Febbraio 2020
«Se ce lo concedono, questo Var a chiamata, ne farò uso come gli altri, ma sono contrario. Mi sembra una caciara, ci sono già interruzioni lunghe: cosa fanno, mettono a disposizione una moviola per ogni panchina?». Alla vigilia della partita con la Roma, l'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini dice la sua sull'annunciato sì della Figc al «challenge», ovvero alla chiamata dell'on field review sui singoli episodi da moviola da parte delle due squadre. «Gli arbitri sono già tanti, come è possibile che non vadano a vedersi da soli tutti gli episodi? - osserva il tecnico nerazzurro -. Si mettano d'accordo, la questione si può risolvere semplicemente. Se io sono a 70 metri cosa posso vedere? Mi pare che qui si aggiungano sempre cose inutili nel pentolone, a parte lo spezzettamento del gioco».

«Siamo in un ottimo momento, si dice che sarà decisivo ma lo è sempre. A quindici partite dal termine non può determinare in modo certo la classifica. Abbiamo Roma, Valencia e Sassuolo. È più decisiva quella di martedì, perché li ci sono due partite. Giochiamo con la Roma che è la nostra diretta concorrente, è una partita molto attesa». Le parole del tecnico Gian Piero Gasperini in riferimento al match di domani a Bergamo dei nerazzurri contro la Roma.
«È una partita importante e molto attesa perché giochiamo con la Roma che è la diretta concorrente più vicina a noi. Siamo in un buon momento e questa è una fase della stagione molto importante, sia per il campionato che per la Champions: gli scontri diretti poi hanno una valenza doppia. È vero che in casa abbiamo un pò stentato nelle ultime partite, ma per noi giocare a Bergamo questa sfida può essere una bella opportunità», sottolinea il mister.

«La cosa migliore adesso, comunque, è non guardare la classifica, ma pensare a una partita per volta, concentrarci su quello che sappiamo fare e su come affrontare l'avversario -conclude l'allenatore dei bergamaschi-. La Roma è sicuramente un'ottima squadra. Basti guardare il suo attacco, sia dal punto di vista numerico che qualitativo: ha tanti attaccanti e tutti di assoluto valore. Mi aspetto una partita equilibrata. Rispetto all'andata è cambiato molto, sia da parte nostra che da parte loro. Credo che sarà una partita un pò diversa». Ultimo aggiornamento: 17:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA