Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calciomercato, Inter-Lukaku:
oggi altro contatto con il Chelsea

Venerdì 17 Giugno 2022 di Salvatore Riggio
Calciomercato, Inter-Lukaku: oggi altro contatto con il Chelsea

Oggi è il giorno della verità. Si saprà o meno se Lukaku potrà esaudire il suo più grande desiderio: tornare a Milano. Dopo averne realizzato uno già l’anno scorso, rientrare a Londra per guadagnare 15 milioni di euro netti. C’è grande attesa per la videochiamata tra Inter e Chelsea. L’addio del belga ha diviso i Blues: da una parte il nuovo proprietario, Todd Boehly, preferisce accontentare Lukaku; dall’altra parte Marina Granovskaia, ad dei Blues, e Petr Cech, ex portiere e consulente tecnico dei londinesi, ritengono l’addio del belga un pessimo affare. Va detto che le parti sono distanti, ma da viale Liberazione sono ottimisti e sperano in un passo indietro, nelle richieste, del Chelsea.

Calciomercato: la Juve non decolla, torna di moda Nandez. Inter, Antonello apre al ritorno di Lukaku

Inter-Lukaku, la trattativa

I fatti sono questi: l’Inter offre 7 milioni di euro per il prestito oneroso; il Chelsea ne chiede 23. A 13-15 si può chiudere, ma i nerazzurri oggi rilanceranno a 10 e poi attenderanno una risposta da Londra. Parallelamente tratteranno l’addio di Dumfries, che potrebbe proprio finire al Chelsea per 45 milioni di euro, mentre Skriniar a 60 andrà al Psg. Due cessioni eccellenti per realizzare il sogno tridente. Ma c’è distanza anche per Dybala. I nerazzurri offrono 5,5; l’argentino vuole 7 più uno di bonus. Ma la dirigenza interista non è preoccupata perché consapevole che il giocatore non ha in mano altre offerte se non quella dell’Inter. Nessun accordo Juventus-Atletico Madrid per Morata: l’attaccante ieri ha salutato staff e compagni, tornerà a Madrid per sostituire Suarez. Kostic è in pugno. Il Milan deve annunciare i rinnovi del direttore tecnico Paolo Maldini e del direttore sportivo, Frederic Massara e lavora per quelli di Rafael Leao (senza offerte folli, firmerà a fine agosto) e di Bennacer, che appare più complicato. In stand by le due trattative principali, quelle per Lang e De Ketelaere. Si lavora a come convincere il Lille a cedere Botman, che vuole solo i rossoneri. La Fiorentina ha ricevuto il no da Romagnoli (ha rifiutato pure il Monza), ma ha scelto il vice Terracciano. Si tratta di Milinkovic-Savic del Torino. Il Monza è scatenato: vuole Joao Pedro, Nandez e Carboni del Cagliari. Scamacca va verso Parigi: tra Psg e Sassuolo l'accordo è totale. Si chiude a 40 milioni di euro più 10 di bonus e un ingaggio da 3,5 a stagione al giocatore. I parigini devono solo fargli spazio in rosa cedendo Icardi, che piace a West Ham e Wolverhampton. Per il Sassuolo il dopo Scamacca è Augustin Alvarez, attaccante del Penarol.

Ultimo aggiornamento: 18 Giugno, 10:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA