Lazio, Inzaghi: «Vittoria meritata. E anche a noi è stato negato un rigore per fallo su Correa»

Domenica 9 Febbraio 2020
Inzaghi
Non guarda all Juve, ormai vicinissima. Gli interessa solo la Lazio che continua a volare. «Scudetto o Champions? Continuo a parlare di una grande partita, contro un avversario non semplice. L'unico neo è non aver fatto il secondo gol che avrebbe chiuso la partita. Con una squadra fisica come loro dovevamo esser bravi, sono soddisfatto. Con una vittoria del genere, la classifica è sempre più bella. Una serata che rimarrà, abbiamo avuto tanti tifosi al seguito». Lo ha detto il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi dopo il successo con il Parma a Sky Sport. «L'Inter? Domenica sarà una bella partita, con un'ottima cornice. Giochiamo contro un'ottima squadra, noi abbiamo dimostrato di non esser da meno. Possiamo andar avanti molto bene. Cosa ho detto a Caicedo? L'ho ringraziato, gli ho detto che dovevano fare più attenzione su Brugman. C'è una grande alchimia con tutti i ragazzi, altrimenti non avremmo fatto questo tipo di percorso», ha proseguito Inzaghi che sulle schermaglie con D'Aversa, ha aggiunto: «Roberto è un amico, sono andato solo per sentire. Non c'è stata nessuna schermaglia. La Lazio ha meritato, c'era un rigore più netto su Correa-Darmian. Per loro c'era rammarico per la sconfitta, ma sulla vittoria della Lazio non c'è nessun'altra commento da fare». Ultimo aggiornamento: 21:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA