Pari Liverpool, City senza problemi;
il Leeds di Bielsa batte Ancelotti

Sabato 28 Novembre 2020 di Giuseppe Mustica

Il Liverpool, dopo la sconfitta contro l’Atalanta in Champions League, non va oltre l’1-1 sul campo del Brighton. Gara emozionante. Due rigori per i padroni di casa (il primo sbagliato da Maupay al 20’, il secondo al 93’ che ha fissato il risultato, rete di Gross), e due gol annullati ai Reds: il primo a Salah e il secondo a Mané, entrambi per fuorigioco, segnalati dal Var. La squadra di Klopp è passata al minuto 60 con la splendida rete di Diogo Jota, ormai insostituibile, ma non è riuscita a conservare il vantaggio. Nel recupero è arrivata la beffa. I campioni in carica sono comunque da soli, al momento, in testa alla classifica. Ma domani c’è Chelsea-Tottenham: chi vince balza in testa.

 

Tutto facile per il Manchester City di Guardiola, che ritrova la vittoria in Premier League dopo un periodo di appannamento. 5-0 sul Burnley all’Etihad per i Citizens, che nello spazio di 41’ chiudono praticamente la sfida. Doppietta di Mahrez e gol di Mendy. Nella ripresa Ferran Torres e ancora Mahrez arrotondano. Il City, con questi tre punti, sale all’ottavo posto in classifica. 

 

Lo scontro tra Ancelotti e Bielsa lo vince l’argentino. Il Leeds passa (0-1) sul campo dell’Everton. Decide Raphinha a 10’ dal termine. È stata una gara bella, con continue occasioni, e che ha visto uscire vincitrice la squadra che ci ha creduto maggiormente. Perché gli uomini di Bielsa – vicini al vantaggio già nel primo tempo con il palo colpito da Harrison – hanno sempre tenuto il piede pigiato sull’acceleratore, senza mai fare calcoli. E sono stati premiati dalla zampata del brasiliano. La squadra di Ancelotti rimane agganciata al treno europeo, ma è una sconfitta che pesa. Emozioni e lacrime durante il minuto di raccoglimento nel ricordo di Maradona: Bielsa ha applaudito per tutto il tempo, Ancelotti invece non è riuscito a trattenere l’emozione. Occhi rossi per il saluto al più forte di tutti i tempi. 

  

Ultimo aggiornamento: 21:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA