Roma, Fonseca cerca alibi:
«Abbiamo staccato la spina»

Martedì 11 Maggio 2021 di Gianluca Lengua
Roma, Fonseca cerca alibi: «Abbiamo staccato la spina»

Paulo Fonseca prepara la sfida contro l’Inter consapevole che i nerazzurri non hanno più nulla da chiedere al campionato. La Roma, invece, dovrà combattere per mantenere il settimo posto e qualificarsi in Conference League: «I giocatori hanno staccato la spina involontariamente. La verità è che arrivare in una semifinale è importante e i ragazzi hanno inconsciamente pensato più all’Europa League e meno al campionato». Ecco le parole del tecnico. 

Darboe e Zalewski. «Sono pronti per essere nella Roma e giocare in questo momento. Hanno qualità, il loro futuro non lo conosco. Posso solo dire di essere soddisfatto».

Mayoral. «Borja è un giovane, non è facile venire a Roma e fare 17 gol e tanti assist. Sta facendo una buona stagione, ma del futuro lo decideranno la società e il nuovo allenatore». 

Le vittorie. «Il bilancio va fatto a fine stagione. Siamo arrivati in una semifinale e abbiamo avuto tanti problemi».

Il ritorno al 4-2-3-1. «È un modulo che a me piace, ma non abbiamo cambiato perché fino a marzo la squadra stava bene. Poi ci sono stati gli infortuni e non c’è stato modo di cambiare».

Video

Mancini a centrocampo. «Vediamo che succederà nelle prossime partite. Voglio continuare con la metà campo a tre. Domani Mancini non giocherà mediamo ma difensore centrale». 

Staccare la spina. «Non è stato volontario e cosciente. La verità è che arrivare in una semifinale è importante e i ragazzi hanno inconsciamente pensato più all’Europa League e meno al campionato». 

Roma, Zaniolo scalpita e cita Tolstoj: «La pazienza è aspettare, ma non passivamente»

Stile ed eleganza. «Sono così, penso che l’immagine sia importante». 

L’Inter. «È una grandissima squadra, devo farle i complimenti per il titolo. È una squadra senza pressione e che può essere pericoloso. In tutti i momenti abbiamo visto una Inter molto forte e lo sarà anche domani». 

Recuperi. «Domani avremo in più El Shaarawy, Perez e Villar». 

 

Ultimo aggiornamento: 21 Maggio, 14:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA