A Santa Maria di Castellabate
il museo del giornalismo sportivo

Martedì 13 Aprile 2021
A Santa Maria di Castellabate il museo del giornalismo sportivo

Nasce a Santa Maria Castellabate (Salerno) il primo museo italiano del giornalismo sportivo. E' stato collocato all'interno del museo dedicato ad Andrea Fortunato, il difensore della Juventus e della Nazionale stroncato alla leucemia nel 1995 all'età di 23 anni. 

L'annuncio è stato dato da Davide Polito, responsabile della Fondazione Fioravante Polito: «Si tratta di uno spazio in cui raccontare, mostrare, far riflettere sull’importanza del giornalismo sportivo in Italia e non solo per la cultura tout court, in quanto la dimensione popolare dello sport ha avuto un impatto decisivo nella storia del Novecento e continua a farlo in maniera ancora più forte. All’interno del museo del giornalismo sportivo saranno presenti memorabilia straordinari, come fotografie, materiali originali di grandi giornalisti e scrittori come appunti, lettere, bozzetti, articoli scartati, oggetti che i più importanti giornalisti sportivi italiani hanno raccolto durante la loro attività, nonché impaginazioni, menabò storici, strumentazioni tecniche per la realizzazione dei giornali. Insieme a questi anche oggetti ormai memorabili, che fanno tornare alla mente il lascito di alcuni immensi autori sportivi, come la macchina per scrivere su cui Gianni Mura ha scritto alcuni dei suoi pezzi più importanti, donata già al museo dalla moglie Paola. Vogliamo che il museo del giornalismo sportivo sia sempre vivo».

Ultimo aggiornamento: 21:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche