Puteolana-Pomigliano finisce in rissa:
lanci di pietre e petardi tra i tifosi

Domenica 23 Febbraio 2020
Oltre mille tifosi della Puteolana saranno fatti uscire in ritardo dallo stadio Domenico Conte di Arco Felice al termine della gara del campionato di Eccellenza campana tra Puteolana e Pomigliano, valido per la nona giornata di ritorno. La misura è stata adottata dagli uomini del commissariato di polizia di Stato di Pozzuoli per evitare contatti con un gruppo di facinorosi, sostenitori a seguito del Pomigliano. Un centinaio di tifosi della squadra del Pomigliano già prima dell'inizio della gara ha creato momenti di tensione e di panico nel piazzale di ingresso allo stadio lanciando pietre e petardi contro i tifosi di casa. Un petardo, da quanto riferito da tifosi della Puteolana, avrebbe sfiorato un gruppo di adolescenti che si tratteneva nei paraggi. Il pronto intervento della polizia ha evitato che la situazione degenerasse. Le due tifoserie nel corso della gara sono statte tenute a distanza di sicurezza e si sono beccate solo con cori beceri ed offensivi da ambo le parti. A fine partita la polizia ha bloccato all'interno dello stadio i tifosi della Puteolana per evitare ogni possibile contatto e sta tenendo sotto controllo la ripartenza dei tifosi ospiti. Lungo il percorso, però, alcuni facinorosi con mazze e pietre hanno danneggiato auto in sosta ed arredi urbani. La partita si è conclusa con la vittoria del Pomigliano per 1-0. © RIPRODUZIONE RISERVATA