Valentino Rossi positivo al Covid,
la Yamaha pensa a Lorenzo

Venerdì 16 Ottobre 2020

«Ieri abbiamo ricevuto una brutta sorpresa. Valentino Rossi ha preso il virus e gli auguriamo di tornare al più presto. Ha presentato alcuni sintomi e ci aspettiamo che torni a Valencia ma non ci pensiamo che torni per Aragon 2. Non abbiamo ancora parlato per sostituirlo qui ma non credo che lo faremo». Lo spiega Massimo Meregalli, team manager del Monster Energy Yamaha MotoGp, al sito del motomondiale. Il nove volte Campione del mondo è risultato positivo al Covid-19 alla vigilia del Gp di Aragon e al momento si trova a casa sua a Tavullia. Meregalli ha quindi spiegato che non hanno in programma nessuna sostituzione e si aspettano di riaccogliere il 'Dottorè al primo appuntamento a Valencia. Inoltre è stato chiesto al manager se c'era la possibilità di rivedere Jorge Lorenzo, collaudatore Yamaha, in azione. Ma proprio a Sky Sport MotoGP, Meregalli ha escluso questa ipotesi: «Al test di Portimao, Lorenzo ha dimostrato di aver bisogno di passare più tempo in moto. Ha passato molto tempo lontano dalle piste e ha perso l'abitudine alla velocità, alla frenata, allo stare in moto. Se Vale non fosse in grado di tornare a Valencia potremmo prenderlo in considerazione ma non lo faremo tornare già dalla prossima settimana»

Ultimo aggiornamento: 13:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA