Salernitana, i Coulibaly fanno crac:
lesione per Lassana, Mamadou in bilico

Martedì 5 Ottobre 2021 di Pasquale Tallarino
Salernitana, i Coulibaly fanno crac: lesione per Lassana, Mamadou in bilico

L'esito della risonanza magnetica è impietoso: Lassana Coulibaly si è «stirato» e dovrà star fermo non meno di tre, quattro settimane. Restituire il centrocampista a Castori per il derby Salernitana-Napoli, in programma il 31 ottobre allo stadio Arechi, sarebbe già un «gol» dello staff medico.

Il giocatore originario del Mali, che ha dovuto rinunciare alla convocazione della propria Nazionale, si era infortunato nel primo tempo di Salernitana-Genoa. Ieri il club granata gli ha fatto svolgere accertamenti. Poi ha annunciato l'infortunio: «L'esame diagnostico al quale si è sottoposto Lassana Coulibaly, svolto nel centro polidiagnostico Check-Up, ha evidenziato una lesione muscolare di media entità al muscolo semimembranoso sinistro». È una brutta notizia per l'allenatore e per il centrocampo granata, che ha già perso Capezzi operato al ginocchio e in cura in un centro specializzato della Liguria, dove sta svolgendo la riabilitazione. Due pedine non si regalano facilmente agli avversari, anzi Castori spera che non diventino tre. In bilico - la pausa per gli impegni delle Nazionali cristallizza il calendario e diventa, a questo punto, preziosa alleata - c'è anche Mamadou Coulibaly. Un pestone alla caviglia destra gli ha provocato un trauma contusivo-distorsivo. Era stato toccato duro già la scorsa stagione, nel rush finale del campionato di B, e la sua assenza era stata lunga. Adesso ci sono sensazioni positive: la telefonata all'entourage e ai compagni, sabato sera mentre era a cena, è servita anche a rassicurare sulle condizioni di salute. La risonanza magnetica è stata rinviata di qualche ora perché c'è un po' di gonfiore alla caviglia. Occorrono terapie, c'è fastidio ma filtra cauto ottimismo.

Migliora Ruggeri: si cura a Bergamo, ieri ha pubblicato su Instagram una foto che lo ritrae durante Torino-Salernitana e l'ha commentata: «Sempre meno», ha scritto il terzino, riferendosi ai giorni che lo separano dal rientro in campo. Pure lo Spezia ha molti giocatori infortunati (Maggiore, Reca, Erlic), oggi perderà Bastoni (giudice sportivo) per squalifica e ieri, all'ospedale San Martino di Genova, il centrocampista colombiano Kevin Agudelo è stato sottoposto ad un intervento di riduzione della frattura sottocorticale del quinto metatarso del piede destro.

Al «Picco», Castori dovrà ridisegnare la linea a tre di centrocampo, per la quale si candida il capitano Di Tacchio dal 1'. Ai suoi fianchi potrebbero giocare Kastanos e Mamadou Coulibaly, ma c'è tempo per riflettere e soprattutto per valutare il rientro dei calciatori convocati dalle Nazionali, che torneranno a disposizione di Castori tra martedì e mercoledì della prossima settimana. La ripresa della preparazione è fissata domani al centro sportivo Mary Rosy: non sono previste ulteriori soste, la Salernitana dovrebbe allenarsi senza soluzione di continuità fino alla partenza per la Liguria. Dopo la vittoria contro il Genoa, i giocatori si sono ritemprati dividendosi tra mare e famiglia. Gagliolo ha pubblicato sui social alcune foto di una sua escursione a Positano.

Alcuni atleti hanno approfittato del riposo per tornare a casa e votare nei comuni di residenza (dove previsto). Lo staff tecnico è orientato a non effettuare amichevoli nel fine settimana: infortunati e convocazioni in Nazionale hanno ridotto il numero di giocatori disponibili. Sono stati convocati Belec, Strandberg, Kastanos, Gyomber, Kechrida, Veseli (guarito dall'infortunio, alternativa a Gyomber, al momento, sulla fascia destra, in attesa che recuperi condizione per consentire a Castori anche di valutare un eventuale ritorno di Gyomber al centro). Veseli sarà compagno di squadra dell'attaccante albanese dello Spezia, Rey Manaj, che si aggiunge ai convocati Antiste, Kiwior, Podgoreanu, Hristov, Strelec, Gyasi, Nzola e Beck.

Non è ancora cominciata la prevendita dei biglietti per la trasferta del 16 ottobre a La Spezia, ma le ricevitorie segnalano una ondata di richieste. In occasione delle ultime sfide casalinghe, inoltre, sono stati acquistati molti biglietti da turisti o studenti stranieri: tedeschi, inglesi, svedesi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA