Salernitana-Roma, paura per Castori:
moglie in ospedale dopo una caduta

Lunedì 30 Agosto 2021 di Eugenio Marotta
Salernitana-Roma, paura per Castori: moglie in ospedale dopo una caduta

Tanta, tanta, paura. La moglie del tecnico della Salernitana Fabrizio Castori è finita in ospedale poco minuti prima del match con la Roma all'Arechi. La signora Paola ha battuto la testa sull'asfalto, dopo aver accusato un malore, all'ingresso della tribuna d'onore Nord. Il taglio ha comportato la perdita di molto sangue. Le è stata praticata una fasciatura prima del trasporto al Pronto soccorso. Il tecnico granata, informato dell'incidente solo a fine partita, si è fiondato in ospedale per accertarsi delle condizioni della moglie. La donna è rimasta in ospedale sotto osservazione dopo aver fatto anche una Tac di controllo. 

L'evento ha richiamato l'attenzione finanche della principessa del Qatar Hessa Al Thani, imparentata con l'emiro Nasser Al-Khelaïfi patron del Paris Saint-Germain. La Principessa ha lasciato per un paio d'ore il suo panfilo, ormeggiato a due passi dall'Arechi (da cui in questi giorni ha preso il mare per le mete più bella della costiera Amalfitana e Cilentana, fino a Capri e dintorni) per accomodarsi in tribuna con parte della sua famiglia, scortata dalle guardie del corpo e dalle forze dell'ordine. Inevitabilmente, la presenza di Hessa Al Thani ha stuzzicato l'immaginazione di tanti tifosi della Salernitana che hanno associato la sua presenza ad un possibile interesse per rilevare il club granata (che entro fine anno dovrà essere gioco forza venduto pena l'esclusione dalla massima serie). Del resto si era parlato in passato dell'interesse proprio di un fondo del Quatar verso il club granata prima ancora del blind trust. Niente di tutto questo. A quanto pare, infatti, la principessa ha approfittato della presenza della Roma (per cui simpatizza) per vedere dal vivo i giallorossi di Mourinho. 

 

Nel principe degli stadi, che ha fatto registrare l'inevitabile sold out (13mila spettatori), non è passata inosservata la presenza di Rocco Hunt. Il rapper salernitano, le cui «hit» anche quest'estate sono in cima alle classifiche nazionali, ha sentito aria di «casa» e non ha potuto fare a meno del richiamo dei granata. Serata particolare anche e soprattutto per la famiglia Di Bartolomei, indimenticato e indimenticabile campione e capitano della Roma dello scudetto e condottiero della Salernitana che riportò i granata in B dopo 5 lustri. Sugli spalti c'era il figlio di Ago, Luca - tifoso giallorosso - ed il piccolo Andrea. Tutti emozionati al coro «Ago Ago», partito dai supporter ospiti e applaudito da quelli di casa. In tanti hanno riconosciuto anche Leonardo Menichini e Salvatore Carmando. Il primo, ex giocatore e allenatore (in seconda all'ombra di sor Carletto Mazzone) della Roma prima di sedere e vincere (tanto) sulla panchina granata. Carmando, salernitano verace, e massaggiatore storico del Napoli e di Diego Armando Maradona. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA