Benevento, l'arma Moncini:
il bomber per il blitz a Cremona

Sabato 20 Giugno 2020 di Luigi Trusio
Scelte last-minute per Inzaghi che però riparte da una certezza e si affida ai gol di Moncini. Il tecnico piacentino aspetta la rifinitura di questa mattina per regolarsi sulla formazione da mandare in campo a Cremona domani ma punta dritto sull'attaccante arrivato a gennaio dalla Spal per infilare l'ottava vittoria esterna di fila e il settimo successo consecutivo. Per il bomber di Pistoia 3 sigilli e un assist in 9 partite (solo 5 da titolare) ma soprattutto un inserimento graduale che è divenuto integrazione quasi totale nei meccanismi di gioco di SuperPippo. Che è alle prese con qualche acciacco di troppo e scioglierà le riserve sui convocati (che in qualche modo faranno chiarezza anche sull'undici di partenza) soltanto nella conferenza stampa di oggi, quando incontrerà i giornalisti nella sala stampa del «Ciro Vigorito», con tutte le misure di sicurezza del caso e una sala a capienza ridotta, a 3 mesi e mezzo di distanza dall'ultima volta.

Sotto osservazione rimane Nicolas Viola, che potrebbe ugualmente partire per Cremona ma non essere impiegato dall'inizio a scopo precauzionale. Il centrocampista calabrese non è al top per una contusione alla caviglia che ha quasi del tutto smaltito, ma che non gli ha consentito di allenarsi a pieno regime in questa settimana. Senza Viola, Inzaghi sembra orientato dare fiducia a Improta e a schierare il Benevento col 4-4-2, così come accaduto a Pescara in occasione dell'ultima uscita l'8 marzo scorso. Ma quello relativo al sistema di gioco (il 4-3-2-1) non è l'unico dubbio che assilla l'allenatore, che dovrà rinunciare, oltre ad Antei e Sanogo, molto probabilmente anche a Tuia e Vokic. Si è aperto infatti un ballottaggio anche per la fascia destra fra Kragl e Insigne. Quest'ultimo avrebbe avuto il posto assicurato per via dell'eccellente stato di forma prima della sospensione del torneo (5 gol, 3 assist e una rete regolare annullata nel derby con la Salernitana nelle ultime 8 gare), ma non è al meglio e quindi potrebbe essergli preferito il tedesco. Anche in questo caso, Inzaghi deciderà solo all'ultimo istante: validissima l'alternativa Kragl, visto che parliamo pur sempre del terzo miglior assist-man della B alle spalle di Calò e Memushaj, con 8 passaggi vincenti in sole 19 partite (13 dall'inizio) impreziosite pure da 4 marcature. La squadra decollerà nel primo pomeriggio di oggi dall'aeroporto di Capodichino (prima raggiungerà Napoli con due pullman) con un charter che atterrerà a Orio al Serio circa un'ora e mezzo dopo. Da lì trasferimento in albergo nei pressi di Cremona, sempre col doppio mezzo. Stesso iter domani per muoversi dall'hotel allo stadio «Zini» (match in programma alle 18) e per fare il tragitto inverso dall'impianto sportivo fino allo scalo bergamasco una volta terminata la sfida. Il volo di ritorno condurrà la squadra a Napoli in tarda serata, e da lì ancora duplice torpedone (10 bus e 2 aerei) per rientrare a Benevento.

Intanto, con il via libera del governo alla quarantena soft (un atto che di fatto sana l'incompatibilità tra il protocollo Figc e il Decreto Legge del 16 maggio), può considerarsi finalmente acquisita la sicurezza che il torneo di B non si fermerà più. Confermato, infatti, anche il regolare svolgimento di Pordenone-Venezia (ma il club lagunare ha annunciato ieri che «non sussistono le condizioni minime per scendere in campo»). Verranno isolati solo i soggetti positivi con tamponi a tappeto per gli altri membri della squadra, compreso un test veloce a poche ore dalle partite. Con questo provvedimento, anche se si dovessero verificare nuove positività tra i calciatori, viene scongiurato il rischio di un nuovo stop.

Sul fronte mercato infine, il Benevento continua a battere la pista Sturridge e il giocatore almeno in questa fase sembrerebbe gradire il corteggiamento. Ma la società vuole innanzitutto sondarne la condizione prima di affondare il colpo. Il club vuole riflettere bene sul da farsi. A Foggia piacciono inoltre i due giovani talenti del Napoli Sebastiano Luperto (difensore) e Gianluca Gaetano. Quest'ultimo, centrocampista poliedrico e dalle spiccate doti offensive, è in prestito alla Cremonese e il diesse, che lo conosce bene e lo segue da tempo, domenica avrà l'occasione di visionarlo ancora.  Ultimo aggiornamento: 10:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA