Juve Stabia, domani Manniello
e Langella incontrano il sindaco

Mercoledì 27 Maggio 2020 di Gaetano D'Onofrio
Eppur si muove… dopo giorni infuocati, con battibecchi a distanza e comunicati ufficiale, finalmente i due soci della Juve stabia, Manniello e Langella si ritroveranno faccia a faccia. Convocati dal sindaco Cimmino che ha deciso di scendere in campo per il bene del club, autentico fiore all’occhiello dello sport stabiese con il torneo di serie B disputato quest’anno. I tre si incontreranno a palazzo Farnese verso le 15, orario definito in accordo con le due parti. Cimmino, che ha ufficializzato anche attraverso i canali social del comune l’appuntamento, cercherà di far tornare il sereno tra i due dirigenti, accomunati, in fondo, dalla passione per la squadra di Fabio Caserta, chiamata, nel tour de force fino a fine luglio, a mantenere la categoria. Un incontro decisivo anche per definire la questione Forte. Il bomber, valutato oltre un milione di Euro dal Livorno nel mercato invernale, dovrà essere riscattato versando al Beveren, la società belga di provenienza, l’intera clausola entro il 31 maggio. I tempi stringono, e sarebbe davvero un peccato perdere un calciatore di tale livello, da cui ripartire anche il prossimo anno, per i dissidi tra i due soci. E’ il momento della calma e della tranquillità, urge un passo indietro da parte di tutti, per il bene della Juve Stabia, e del calcio a Castellammare. © RIPRODUZIONE RISERVATA