La Salernitana torna a vincere:
2-0 all'Arechi contro il Pescara

Sabato 23 Gennaio 2021 di Enrico Vitolo
La Salernitana torna a vincere: 2-0 all'Arechi contro il Pescara

Riecco la Salernitana. Finalmente. Dopo tre sconfitte consecutive i granata rispondono presente contro il Pescara (2-0) e regalano un brutto dispiacere a Roberto Breda. Rispetto all'ultima gara di campionato Castori attua in tutti i reparti un ampio turnover: in difesa spazio a Mantovani e Bogdan, a centrocampo a Di Tacchio, Capezzi e Cicerelli, in attacco a Gondo. Proprio l'ivoriano, schierato al posto di Tutino, già all'8' ripaga la fiducia interrompendo il digiuno offensivo dei granata dopo 330' minuti. Tuto nasce dall'angolo di Cicerelli sul quale intervengono prima Casasola con una sponda di testa e poi Djuric con l'assist, sempre di testa, per Gondo che dall'interno dell'area piccola di piatto destro batte Fiorillo. Un vantaggio che sarebbe potuto arrivare anche con qualche minuto di anticipo, questo perchè la Salernitana parte subito forte. Ma dopo 30" il pallonetto di Capezzi è troppo debole, mentre al 7' sulla conclusione centrale sempre del centrocampista si oppone Fiorillo a mano aperta. Il gol scuote il Pescara che prova a cambiare ritmo (da annotare solo un paio di conclusioni sballate dalla distanza), ma al 20' ci pensa Cicerelli a dare ulteriore tranquillità ai suoi.

Sul (folle) passaggio in orizzontale di Ceter l'esterno recupera il pallone, si invola verso la porta avversaria e invece di servire in profondità Gondo decide di calciare dai venti metri battendo comunque Fiorillo sul suo palo. Un palo che al 36' sfiora Capezzi con un altro tiro dalla distanza, così come Galano pochi istanti prima ma nell'altra metà campo. Sempre Galano, al 54' dopo un'azione di contropiede, ha tra i piedi la palla gol più nitida della partita, ma liberissimo davanti a Belec calcia non solo centralmente ma soprattutto debolmente. Calcia invece con forza Casasola al 59' ma non inquadra lo specchio della porta, ci riesce Djuric pochi secondi dopo di esterno destro ma Fiorillo blocca senza alcun problema. Momento nel quale si può dire finisce la partita, perchè nonostante i tanti cambi da una parte e dall'altra non accade praticamente più nulla allo stadio Arechi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA