Juve Stabia-Catanzaro rinviata,
Padalino: «Faremo un gran finale»

Sabato 10 Aprile 2021 di Gaetano D'Onofrio
Juve Stabia-Catanzaro rinviata, Padalino: «Faremo un gran finale»

Doveva essere il match clou della giornata, una sorta di spareggio tra il Catanzaro, quarta forza del torneo, e la Juve Stabia che, lanciatissima con cinque successi di fila, avrebbe voluto tentare di accorciare per rosicchiare punti pesanti ai calabresi. Ma domani le due compagini non scenderanno in campo. Dodici tra calciatori e componenti dello staff catanzarese sono fermi per via del Covid, ed il club ha giocato il “jolly” chiedendo il rinvio (al prossimo 21 aprile) della sfida del Menti. Padalino, nella conferenza che avrebbe dovuto essere della vigilia, non cade in polemiche: «La sosta per Covid, ovviamente, è qualcosa che possiamo solo subire. Ma non mi va di schierarmi in merito. Dobbiamo essere bravi a continuare per la nostra strada, prolungando al massimo il momento positivo. Onestamente avevo creduto che si giocasse, soprattutto dopo la conferenza stampa del ds Foresti, che aveva sottolineato quanto fosse stato rispettoso della Lega il Catanzaro, scendendo regolarmente in campo col Bisceglie la scorsa settimana. Non è stato così, avremo un turno di pausa, e poi quattro sfide ravvicinate prima della lotteria dei playoff».

Padalino analizza il campionato della Juve Stabia: «Credo che come staff si sia fatto il massimo, ma anche che i calciatori ci abbiano messo sempre tutto quello che avevano. Per puntare ai vertici serve programmazione, tracciare un percorso, e poi sperare che tutto vada per il meglio, compresa la componente fortuna».

Lo sguardo è anche al futuro: «La conferma va affrontata nel momento giusto, ora si deve pensare solo ai risultati della squadra. C’è stato un approccio con la società, ma preferiamo guardare al presente per ora, per restare tutti concentrati sul momento. A fine stagione ci siederemo al tavolo ed ognuno farà le sue valutazioni con la massima serenità».

Il presente parla di un gran finale di stagione regolare, col sogno di essere la mina vagante dei playoff: «Mi aspetto una Juve Stabia maggiormente consapevole della sua forza anche contro squadre come Catanzaro, Foggia, e la stessa Casertana. I playoff? L’importante è arrivarci bene sia dal punto di vista fisico che mentale».

E soprattutto non con gli uomini contati…

«Abbiamo recuperato anche Cernigoi, Borrelli e Russo che ha ricominciato a lavorare dopo l’intervento, anche se Berardocco, Esposito, Troest e Iannoni sono a mezzo servizio. È stata una gestione difficile sotto il piano fisico, tra il Covid, i campi in erba e sintetico che cambiano il modo di giocare, la speranza è arrivare con tutti gli effettivi a giocarci le gare che contano».

Ultimo aggiornamento: 15:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento