Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La Turris saluta Caneo:
sarà la settimana di Canzi

Sabato 21 Maggio 2022 di Raffaella Ascione
La Turris saluta Caneo: sarà la settimana di Canzi

Sarà la settimana della svolta in casa Turris. Prima il congedo da Bruno Caneo, poi l’annuncio di Massimiliano Canzi (foto Olbia Calcio), col quale l’intesa è stata raggiunta già da qualche giorno. Quindi, l’avvio ufficiale del nuovo corso.

Il congedo – Si separeranno ufficialmente la prossima settimana le strade della Turris e di Bruno Caneo. Dopo una stagione dal doppio volto – stratosferica nella prima parte, parecchio complicata nella seconda – ma comunque culminata nel raggiungimento dello storico traguardo playoff, il club corallino ed il tecnico sardo hanno scelto di seguire percorsi diversi. Caneo saluterà Torre del Greco dopo una gestione di un anno e mezzo parecchio intensa, valsa una salvezza ed uno storico playoff. Di mezzo, consensi unanimi per quello che lo stesso Ghirelli definì – in occasione della gara del Liguori contro il Catanzaro - «il più bel gioco di tutta la serie C». Il congedo è previsto entro metà settimana. 

Il successore – Subito dopo la Turris ufficializzerà l’avvio del nuovo corso targato Massimiliano Canzi, reduce da un intenso biennio all’Olbia. Nella giornata di venerdì il tecnico milanese si è ufficialmente separato dalla società sarda («Il Club e il tecnico, a seguito di confronti e attente riflessioni, hanno convenuto che il percorso fatto insieme fosse giunto a naturale conclusione»): archiviata l’esperienza playoff coi bianchi (eliminati per mano della Virtus Entella), Canzi è adesso libero di avviare ufficialmente il nuovo ciclo alla Turris.
L’intesa è ampiamente raggiunta, si attende solo l’annuncio ufficiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA