Sorrento, vittoria sul Cerignola
con reti di Mezavilla e Sandomenico

Domenica 18 Aprile 2021 di Antonino Siniscalchi
Calcio Serie D

Sorrento felice e vincente, batte l’Audace Cerignola con il classico punteggio all’inglese (2-0) e ritrova la vittoria dopo un mese. Privo di La Monica, Cacace e Alfonso Gargiulo, in avvio La Scala lascia in panchina anche Masullo, in condizioni fisiche non eccellenti, ma è costretto ad inserirlo già all’11’ per sostituire l’infortunato Terminiello. Subito determinato il Sorrento, già al 4’ una conclusione di Cassata da oltre 20 metri sfiora il palo di Chironi e si spegne sull'esterno della rete.

Insiste in attacco la squadra di casa ed al 9’ una punizione da 25 metri di Sandomenico finisce di poco alta sopra la traversa. Al 20’ l’ex Esposito ha un buon controllo in area di rigore rossonera, ma il sinistro finisce sul fondo. La replica del Sorrento è affidata a Liccardi, in contropiede: taglia la retroguardia avversaria, calcia forte dal limite dell’area, ma la conclusione finisce sul fondo (21’). Al 32’ ancora una punizione di Sandomenico, stavolta dai 27 metri, la conclusione alla destra del portiere avversario, trova pronto Chironi, bravissimo con un colpo di reni a deviare in angolo. Il forcing del Sorrento è costante e al 36' è ancora Liccardi, assistito da Camara, a calciare in porta, ma la conclusione centrale non impensierisce Chironi.

I rossoneri hanno vivacemente contestato una decisone dell’arbitro Poli al 42’. Il portiere del Cerignola Chironi esce fuori area, sbaglia un rilancio, si accascia al suolo, l’arbitro decide di fermare il gioco. Dopo un minuto di pausa, il portiere rientra tra i pali, ma in avvio di ripresa verrà sostituito da Guarnieri. Nel finale del primo tempo, un perfetto assist di Sandomenico per Camara lascia solo l’illusione di una rete da buona posizione (45’). Poi, ancora Sandomenico, salta due avversari e serve Liccardi: l’attaccante rossonero prende la mira, calcia all’incrocio, ma non abbastanza forte (48'). In avvio di ripresa è Scarano a fermare gli ospiti, Il capocannoniere del girone Malcore, con uno scatto brucia Fusco e Alessandro Gargiulo, arriva in area e calcia a botta sicura, ma il portiere rossonero gli nega la gioia del gol con una splendida parata di piede (2’). Il Sorrento lascia sfumare il pressing degli ospiti e all’8’ passa in vantaggio con il capitano Mezavilla che sfrutta una perfetta punizione di Masullo anticipando compagni e avversari. Al 28’ Sandomenico si invola sulla sinistra, ma la sua conclusione non è determinata ed il portiere respinge. Poteva essere l’occasione per consolidare il risultato.

Il Sorrento, tuttavia, controlla il gioco con grande determinazione e padronanza della manovra e al 48’ arriva il raddoppio con Sandomenica, lesto a raccogliere una respinta del portiere del Cerignola su una conclusione di Marino, appena entrato in campo al posto di Liccardi. Un successo ampiamente meritato per il Sorrento, che si appresta a ricaricare le batterie con le due settimane di riposo stabilmente a centro classifica con 35 punti. Il campionato rossonero riprenderà il 2 maggio prossimo con il derby sul campo del Portici.

Ultimo aggiornamento: 17:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA