Napoli a Lecce con il turnover:
cinque cambi, torna Zielinski

Venerdì 20 Settembre 2019 di Roberto Ventre
A Lecce sarà turnover: cambi in tutti i reparti, cinque le novità rispetto al Napoli di Champions League contro il Liverpool. Ancelotti partirà con le rotazioni in vista delle prossime tre partite di campionato che si giocheranno in una settimana, cinque in quindici giorni tenendo presente poi le trasferte degli azzurri in Champions League contro il Genk e in campionato a Torino contro i granata di Mazzarri. Ipotesi ovviamente perché il tecnico del Napoli oggi e domani entrerà più nel merito delle scelte sulla formazione da schierare domenica pomeriggio contro il Lecce. In linea generale lo staff tecnico tiene presente il minutaggio degli azzurri dall'inizio della stagione e la condizione del momento, questi i criteri alla base delle scelte.
 
Meret si fermerà, probabilmente già a Lecce, oppure alla prossima contro il Cagliari al San Paolo. Pronto Ospina all'esordio stagionale, poi più avanti toccherà anche al terzo portiere Karnezis. In difesa molto probabile il cambio contemporaneo dei due terzini, l'inserimento cioè di Malcuit a destra al posto di Di Lorenzo e di Ghoulam a sinistra per Mario Rui. Manolas ieri ha svolto una tabella di lavoro personalizzata insieme a Tonelli: se il difensore greco non sarà al top al fianco di Koulibaly ci sarà Maksimovic. Il difensore serbo se non dovesse giocare domenica a Lecce sarà sicuramente in campo dal primo minuto nella sfida in programma al San Paolo mercoledì prossimo contro il Cagliari.

Due cambi anche in questo reparto, Callejon le ha giocate tutte e potrebbe fermarsi, anche se la sua presenza è molto importante per l'equilibrio di squadra. Insigne ha bisogno di trovare la migliore condizione e giocherà a sinistra: presumibile quindi che possa essere schierato Zielinski a destra e che Elmas possa trovare spazio in mezzo, al fianco di Allan, così avrebbe un turno di riposo a Fabian Ruiz. A centrocampo l'allenatore azzurro può contare su elementi duttili, dei veri e propri jolly che possono ricoprire più ruoli secondo quella che è l'idea di gioco di Ancelotti per poter anche sfruttare l'effetto sorpresa. Certa la conferma di Allan, che ha già saltato il match contro la Sampdoria, e il ritorno dal primo minuto di Zielinski che è stato schierato nell'ultima mezz'ora della sfida di Champions contro il Liverpool.

In gruppo è tornato a pieno regime Milik, in panchina contro i reds: l'attaccante polacco potrebbe partire dal primo minuto o comunque giocare nel corso del match e per lui si tratterebbe dell'esordio stagionale. Arek s'infortunò nel riscaldamento del secondo match giocato dal Napoli negli Stati Uniti contro il Barcellona, non gioca quindi dalla prima sfida con gli azulgrana dell'8 agosto: è fuori quindi da 40 giorni. Chance in vista anche per Younes, potrebbe essere lui a giocare in appoggio alla punta centrale. Il tedesco può giocare sia da esterno sinistro che tra le linee, oppure da seconda punta: un jolly di attacco. Riposo in vista per Mertens e Lozano che hanno giocato da titolari le ultime due sfide contro la Sampdoria e il Liverpool al San Paolo. Llorente sarà alternato con Milik durante la partita, probabile a Lecce una staffetta tra i due attaccanti centrali di Ancelotti. Il polacco ha bisogno di trovare fiducia dopo un periodo poco felice, lo spagnolo ha il morale a mille per il primo gol segnato in maglia azzurra contro il Liverpool. Ultimo aggiornamento: 20:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA