Napoli-Bologna, Osimhen vs Barrow:
la sfida africana dei leoni del gol

Mercoledì 27 Ottobre 2021 di Roberto Ventre
Napoli-Bologna, Osimhen vs Barrow: la sfida africana dei leoni del gol

Vivono un ottimo periodo, tutti e due decisivi, le stelle d'attacco: 9 gol di Osimhen nelle ultime nove partite tra campionato e Europa League, 4 reti di Barrow nelle ultime quattro sfide di serie A. Sono in gran forma, i trascinatori di Napoli e Bologna, i due giovani attaccanti africani del 1998, 23 anni il 14 novembre la punta rossoblù, li compirà un mese dopo, il 29 dicembre, il centravanti azzurro.

Victor è nigeriano, Musa gambiano: due nazionali che saranno protagonisti nella coppa d'Africa di gennaio (la Nigeria è nel gruppo D, il Gambia in quello F) e intanto stanno facendo la differenza con il Napoli e il Bologna. Osimhen ha colpito il palo e pizzicato la parte alta della traversa a Roma, dove comunque è stato tra i migliori, dopo aver deciso il match precedente di campionato con il Torino e aver segnato anche in Europa League contro il Legia (prima della sosta aveva cominciato la serie magica con la doppietta al Leicester, proseguita poi con il gol all'Udinese, le due reti alla Sampdoria e quella al Cagliari). Barrow ha segnato il gol del momentaneo 2-2 contro il Milan (prima del ko dei rossoblù in 9 per 4-2), serie positiva che aveva cominciato con l'Empoli e proseguito con Lazio e Udinese. 

Perfetto Osimhen nel Napoli di Spalletti, una squadra che gioca molto in verticale e esalta le sue qualità nello spazio, la sua capacità di scattare in continuazione alla ricerca della profondità. Sempre più a suo agio Barrow nel Bologna di Mihajlovic, in attacco gioca largo a sinistra, posizione dove può rientrare e calciare con il destro. Victor è il riferimento centrale degli azzurri, una prima punta di movimento che esalta gli inserimenti degli esterni di attacco. Musa è invece una seconda punta, il partner ideale per Arnautovic, il centravanti del Bologna. Due squadre che creano molto in fase offensiva e segnano tanto: 19 i gol degli azzurri in campionato (per la prima volta a secco in stagione contro la Roma), 15 le reti dei rossoblù (le stesse dell'Atalanta, due in più di Juventus e Fiorentina). Osimhen è il bomber azzurro in A con 5 gol, Barrow quello del Bologna a quota quattro (tutti e due senza rigori).

Video

Simili nella facilità di corsa e nella progressione palla al piede, fondamentali per allungare le difese avversarie: Osimhen e Barrow quando hanno spazi in verticale diventano imprendibili, vanno via e colpiscono, letali soprattutto nelle ripartenze. Diversi invece per altre caratteristiche: Victor ha una maggiore fisicità ed è pericolosissimo nei colpi di testa, Musa invece si muove da esterno e ha grandi qualità tecniche quando può puntare il difensore nell'uno contro uno per provare il tiro in porta.

Il secondo anno a Napoli per il nigeriano, ottima la prima parte di stagione dopo il primo anno decisamente sfortunato con l'infortunio alla spalla subito in nazionale che lo ha tenuto fuori a lungo: ora Osimhen è decisamente l'uomo in più per gli azzurri, quello che fa la differenza e mette sempre sotto pressione le difese avversarie, elemento fondamentale per il Napoli. Per Barrow è la terza stagione a Bologna, arrivò a gennaio del 2020 dall'Atalanta, buono lo scorso campionato con 8 reti e 10 assist: il gambiano si sta ripetendo più o meno sugli stessi livello anche quest'anno con 4 reti e 4 assist in 8 partite di campionato (9 le presenze totali con quella in coppa Italia contro la Ternana). I due gioielli di Napoli e Bologna che proveranno a lasciare il segno nella sfida di domani sera al Maradona e allungare la striscia di gol: Osimhen finora con il Napoli ne ha segnati 19 in 41 presenze, Barrow 18 in 67 presenze totali. Victor contro Musa, la sfida del gol. 

Ultimo aggiornamento: 19:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA