Napoli, Spalletti vuole fare meglio:
«Dovevamo chiuderla prima»

Domenica 26 Settembre 2021
Napoli, Spalletti vuole fare meglio: «Dovevamo chiuderla prima»

Sei vittorie di fila per Luciano Spalletti e il Napoli, un traguardo che il neo allenatore azzurro si gode senza pensare troppo in là. «C’è possibilità per crescere ancora. Stasera l’abbiamo gestita bene senza andare in affanno quasi mai, se l’avessimo chiusa prima sarebbe stato meglio» ha detto il toscano al termine del match contro il Cagliari. «Ormai la gente si aspetta tanto da noi, bisogna stare sempre sul pezzo, coscienti di quello che siamo e sapere dove vogliamo andare».

LEGGI ANCHE Napoli, Spalletti fa come Sarri: 6 vittorie di fila come nel 2017/18

«Inutile cercare nei numeri, abbiamo già perso quest’anno una partita, contro il Benevento. Ogni volta che giochiamo, indossiamo la maglia del Napoli, anche nelle amichevoli. Dobbiamo migliorare per chiudere le partite, stasera nel secondo tempo arrivavamo al limite dell’area e dovevamo trovare più spazi per finalizzare» ha continuato Spalletti ai microfoni di Dazn. «Anguissa diventa evidente con le sue qualità in Italia, completa il Napoli che in quella zona di campo era un po’ carente. Alla fine del primo tempo negli spogliatoi si informa sempre su quello che sta facendo e quello che fanno gli avversari, è un calciatore intelligente e un ragazzo che ha saputo ambientarsi subito con tutti. Le sostituzioni? Chi non si sente titolare quando entra nel secondo tempo, non può fare il titolare nemmeno dall’inizio, perché pensa a se stesso e non alla squadra. Si giocano tante partite: fin qui c’era da entrare in condizione, poi ci sarà bisogno di fare turnover con chi si è allenato bene».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA