Napoli, il sorriso di Koulibaly:
il gigante buono si riprende la difesa

Giovedì 10 Gennaio 2019 di Roberto Ventre
Non vede l'ora di ripartire dopo la serata del Meazza con i ripetuti buu razzisti della curva interista nei suoi confronti. Koulibaly ha una grande voglia di giocare dopo aver saltato per squalifica il match contro il Bologna: la prima delle due giornate che gli sono state inflitte dal Giudice Sportivo per l'espulsione contro l'Inter. Voglia di tornare in campo che sta dimostrando negli allenamenti a Castel Volturno alla ripresa dopo la sosta invernale.

Molto più sereno il difensore senegalese, concentratissimo ieri mattina nelle esercitazioni tecnico-tattiche, grintosissimo nel torneo di calcetto finale in cui sono cimentati gli azzurri suddivisi in tre squadre da otto, sorridente durante il riscaldamento in avvio con Malcuit, Diawara e Ghoulam, il terzino algerino, amico inseparabile che indossò la sua maglia nel prepartita contro il Bologna al San Paolo. Il ritorno alla normalità giorno dopo giorno, la voglia di ricominciare ancora più forte di prima del difensore senegalese tra i giocatori dal miglior rendimento in assoluto del girone di andata. Un 2018 molto positivo testimoniato da altri riconoscimenti: Koulibaly è stato inserito nella top 11 africana (il titolo di miglior giocatore è andato a Salah), sul sito dell'Uefa tra i migliori (unico giocatore del Napoli) per poter essere votato nella squadra dell'anno e su quello della Lega come difensore italiano che ha recuperato più palloni (91) con il 70.6 per cento di contrasti vinti e 1610 minuti giocati.
 
Prosegue il lavoro della settimana tipo, cominciata lunedì e che porterà alla sfida degli ottavi di finale di coppa Italia di domenica sera contro il Sassuolo. Koulibaly giocherà, Ancelotti lo ha sempre impiegato in campionato e Champions League e lui è stato costantemente tra i migliori: sarà presente nella partita di esordio di coppa Italia, un obiettivo dichiarato del club azzurro e dell'allenatore. Una presenza indispensabile per il reparto difensivo, l'ennesima conferma si è avuta contro il Bologna: la sua assenza si è avvertita in maniera chiara con le due reti subite da palla inattiva con i colpi di testa di Santander e Danilo.

Il San Paolo è pronto ad una grande accoglienza, così come avvenuto contro il Bologna: lo stadio sarà al fianco del difensore senegalese. Buona la risposta dei tifosi nei primi giorni di vendita dei biglietti in accoppiata per Sassuolo e Lazio: venduti ottomila tagliandi, circa l'80 per cento per cento per le due gare al San Paolo sfruttando la promozione del club azzurro.

Koulibaly ha avvertito la vicinanza di tutti, compagni di squadra, allenatore, tifosi, città, giocatori di altri club, della società. Il Napoli presenterà oggi il ricorso che verrà discusso a metà della prossima settimana alla corte d'Appello Federale a Roma: la linea difensiva preparata dall'avvocato Grassani punta sul condizionamento ambientale, sugli insulti razzisti della curva interista alla base della sua reazione con l'applauso all'arbitro Mazzoleni dopo il cartellino rosso. Non è prevista, al momento, la presenza del difensore senegalese a Roma nella discussione davanti ai Giudici (e l'intenzione del club azzurro è di non procedere con il ricorso per Insigne, anche lui fermato per due turni dal Giudice Sportivo). Il Napoli confida molto nella riduzione della squalifica, così da poter riavere il difensore senegalese a disposizione contro la Lazio nel match di ripresa del campionato. E ovviamente ci tiene tantissimo Koulibaly che vuole dare il suo contributo in una partita molto importante per il Napoli contro una formazione pericolosa soprattutto in contropiede. © RIPRODUZIONE RISERVATA