Napoli, Osimhen sfida tutti i bomber:
vuole essere capocannoniere in A

Venerdì 20 Agosto 2021 di Roberto Ventre
Napoli, Osimhen sfida tutti i bomber: vuole essere capocannoniere in A

Osimhen è carico a mille, otto gol nelle amichevoli precampionato, l'ultimo contro il Pescara, una prestazione super in particolar modo contro il Bayern Monaco con la doppietta realizzata nell'amichevole di lusso all'Allianz Arena. Victor è partito fortissimo, un grande trascinatore del Napoli: si trova a meraviglia con il sistema di gioco di Spalletti che prevede verticalizzazioni più immediate, in questo modo può sfruttare al meglio la sua fisicità negli scatti in profondità e nei duelli di forza con i difensori avversari. Il centravanti nigeriano spera di vivere una stagione da grande protagonista in maglia azzurra dopo il primo anno sfortunato per l'infortunio alla spalla subito a novembre scorso nel match di qualificazioni di coppa d'Africa con la sua nazionale contro Sierra Leone che l'ha costretto a stare fuori a lungo in campionato chiuso con 10 gol.



Nel suo secondo anno a Napoli punta a segnare più reti possibili e i suoi gol saranno fondamentali per la corsa Champions League degli azzurri: il primo appuntamento domenica al Maradona contro la neopromossa Venezia, partita d'esordio in cui proverà a firmare il suo primo gol in campionato. Gioca da centravanti nel tridente con Politano e Insigne che lo cercano per le giocate in profondità e per i tocchi sotto porta. Il centravanti azzurro che si confronterà con tutti gli altri big in attacco delle squadre strutturate per l'alta classifica, a cominciare dal numero uno in assoluto, Cristiano Ronaldo che ha vinto l'anno scorso la classifica dei cannonieri con 29 gol: ieri non ha preso parte alla partitella in famiglia contro la Juventus 23 perché come da programma in mattinata ha svolto un lavoro personalizzato (in pomeriggio ha assistito da bordocampo all'amichevole dei compagni). Il portoghese finito al centro delle voci di mercato per l'ipotesi di un suo ritorno al Real Madrid, che lui martedì ha zittito con un post su Instagram, si prepara all'esordio contro l'Udinese, match in cui Allegri dovrebbe quasi certamente lanciarlo da titolare.

Altro grande rivale di Osimhen sarà Ciro Immobile, il centravanti della Lazio, campione d'Europa con l'Italia di Mancini, che nel 2019-2020 trionfò tra gli attaccanti della serie A segnando 36 reti e vincendo la Scarpa d'oro (l'anno scorso il campionato l'ha concluso con 25 reti). Sarà il terminale più avanzato della squadra di Sarri, ex tecnico azzurro che propone un calcio offensivo e potrà ancora di più esaltare le grandi doti realizzative dell'attaccante di Torre Annunziata: esordio domani contro l'Empoli che Ciro proverà a festeggiare con il primo gol in campionato.

Il centravanti dell'Inter, dopo la cessione di Lukaku al Chelsea ed in attesa di altri arrivi sul mercato, è Dzeko, trasferitosi in maglia nerazzurra quest'estate dopo i sei anni con la Roma in cui tra campionato e coppe ha siglato 119 reti: sarà lui a guidare l'attacco di Simone Inzaghi nella partita di esordio contro il Genoa di domani al Meazza. L'Atalanta intanto non potrà contare su Zapata, un obiettivo di mercato dell'Inter, nelle prime due partite di campionato per un infortunio al ginocchio. L'attaccante più pericoloso di Gasperini per l'esordio di domani contro il Torino sarà l'altro colombiano, Muriel che il campionato scorso riuscì ad arrivare alla cifra record di 22 gol, dopo le 18 reti realizzate nella stagione precedente.

Due centravanti esperti per Pioli: a Ibrahimovic, che sta svolgendo un lavoro personalizzato dopo l'infortunio al ginocchio subito nel finale della scorsa stagione, si è aggiunto Giroud. Il francese l'anno scorso con il Chelsea segnò 11 gol tra Premier e coppe e cercherà di migliorare quest'anno, il suo primo in serie A, la percentuale realizzativa della scorsa stagione. Volto nuovo in attacco per la Roma di Mourinho: il posto di Dzeko verrà preso da Abraham, centravanti inglese, 24 anni, acquistato dal Chelsea in questa settimana, che segnò l'anno scorso 12 reti tra Premier League e coppe.
 

Ultimo aggiornamento: 21 Agosto, 09:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA