Napoli e Insigne di rigore ai quarti
di Coppa Italia: 2-0 al Perugia

Martedì 14 Gennaio 2020
Due calci di rigore trasformati da Insigne consentono al Napoli di tornare alla vittoria - la prima di Rino Gattuso al San Paolo - e di qualificarsi per i quarti di finale di Coppa Ialia. Un successo netto ma non esaltante per la squadra di casa, nella quale debutta nella ripresa Diego Demme, l'ultimo acquisto di De Laurentiis. Il Perugia di Serse Cosmi, alla sua prima uscita sulla panchina degli umbri, fa la sua parte con impegno, ma la differenza tecnico-tattica tra le squadre è notevole e gli ospiti non riescono a mettere in dubbio la qualificazione degli azzurri. Nel finale del primo tempo, sul risultato di 2-0 per il Napoli, il Perugia ha la possibilità di riaprire la partita, ma Iemmello si fa parare un calcio di rigore da Ospina, che si riscatta così dopo il clamoroso errore in campionato con la Lazio, costato sabato scorso la sconfitta agli azzurri. 

LA PARTITA IN DIRETTA

Gattuso schiera Lozano e Llorente nel tridente d'attacco al fianco di Insigne, mentre a centrocampo concede un turno di riposo ad Allan al quale viene preferito Elmas. In difesa, invece, c'è ben poco da sbizzarrirsi, visti gli infortuni che tengono ancora fuori gioco sia Koulibaly che Maksimovic, oltre a Ghoulam, per cui lo schieramento è lo stesso visto con la Lazio in campionato. Il Napoli preme con continuità e in qualche occasione mette in vetrina anche buoni scambi tra il centrocampo e l'attacco.
 
 

​I gol su rigore per gli azzurri arrivano al 25’ (fallo di Nzita su Lozano appena dentro l'area) e al 37’ per un fallo di mano di Iemmello non individuato subito dall'arbitro Massimi e concesso dopo il richiamo del Var e una consultazione del video. Anche il rigore a favore del Perugia, sprecato da Iemmello, viene assegnato agli ospiti dopo un controllo dell'arbitro al video. Hysaj devia prima con una gamba e poi con un braccio largo il traversone di Falcinelli.
 
Al 19’ della ripresa Gattuso manda in campo Demme al posto di Ruiz. L'ex capitano del Lipsia si piazza al centro del campo con personalità e spirito combattivo ed entra spesso nel vivo della manovra. Complessivamente è un buon esordio per un giocatore che sicuramente potrà essere utile a Gattuso nel prosieguo della stagione. Anche Cosmi, nonostante l'eliminazione dalla Coppa Italia, ha motivo di essere soddisfatto. Tutto sommato il suo Perugia esce solo a causa di due rigori e soprattutto lo fa senza minimamente sfigurare.
 

NAPOLI (4-3-3) 
Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Zielinski (38’ st Allan), Fabian Ruiz (19’ st Demme), Elmas; Lozano (30’ st Callejon), Llorente, Insigne.
In panchina: Meret, Younes, Tonelli, Gaetano, Milik. All. Gattuso.

PERUGIA (5-3-2)
Fulignati; Rosi, Sgarbi, Gyomber, Falasco, Nzita; Falzerano, Carraro (26’ st Konate), Buonaiuto (10’ st Dragomir); Falcinelli, Iemmello (16’ st Melchiorri).
In panchina: Vicario, Rodin, Nicolussi Caviglia, Balic, 37 Albertoni. All. Cosmi.

ARBITRO: Massimi di Termoli.
RETI: 25’ pt (rigore) e 37’ pt (rigore) Insigne.
NOTE: ammoniti Falzerano e Fabian Ruiz per gioco scorretto, Iemmello e Gyomber per proteste. Calci d'ngolo: 6-3 Napoli. Recuperi: 7’ pt e 3’ st. Spettatori: 10mila circa. Ultimo aggiornamento: 19:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA