Napoli-Spartak Mosca, Insigne:
«Mi diverto come non facevo più»

Mercoledì 29 Settembre 2021
Napoli-Spartak Mosca, Insigne: «Mi diverto come non facevo più»

L’avvio sprint del Napoli passa anche dai suoi piedi: Lorenzo Insigne si è preso la scena insieme ai compagni nella Serie A partita da poco, ma adesso il gruppo azzurro è chiamato all’esame Europa contro lo Spartak Mosca. «La strada è lunga in campionato come in Europa, non lasciamoci distrarre dall’entusiasmo e dal primato in Serie A» - le parole dell’azzurro, arrivato in conferenza con l’allenatore - «Spalletti ha parlato tanto con me ma anche con la squadra: sta provando a tirare fuori da noi quello che non siamo mai riusciti a dimostrare. Sono da tanti anni qui, sicuramente questa è una delle squadre più forti: abbiamo grande qualità, le stiamo esprimendo, dobbiamo esserne consapevoli per fare grandi prestazioni ogni volta». 

«I record da battere? Sono sereno, non ci penso, penso solo a fare bene per la squadra perché sono il capitano e devo dare l’esempio alla squadra: se un compagno vede il capitano rincorrere l’avversario, lo fa anche lui. Anche quando non ho segnato sono stato felice delle vittorie della squadra» - ha continuato Insigne, che non vuole saperne di lasciare ad un compagno la sua fascia da capitano nonostante il big match contro la Fiorentina di domenica prossima - «Ci brucia non essere in Champions, ci è mancato qualcosa durante tutto l’anno. Quest’anno non possiamo permettercelo, Spalletti sta lavorando su questo: di qualità ne abbiamo, ma non tutti sono consapevoli della loro forza. Io con Koulibaly e anche Mertens stiamo provando a spronare tutti. Ci divertiamo in campo ed era da tanto che non lo facevo». E sul rinnovo: «Non ci penso: se lo faccio non mi diverto e non faccio bene. Il presidente e il mio agente si sono incontrati e hanno chiacchierato, io sono sereno e concentrato su quest’anno». 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 17:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA