Apple presenta i nuovi MacBook Pro, Air e Mac Mini

Martedì 10 Novembre 2020 di Lorenzo Capezzuoli Ranchi
Apple presenta i nuovi MacBook Pro, Air e Mac Mini

Terzo evento nel giro di poche settimane e terza grande release per Apple: la casa di Cupertino ha oggi presentato i nuovi MacBook Pro, Air e il Mac Mini

In un evento online, che si è aperto con il solito Tim Cook a raccontare e narrare le novità portate da Apple nell'ultimo periodo (e ricordando che i nuovi iPhone 12 saranno consegnati da venerdì), lo stesso Ceo ha voluto ricordare l'importanza dei Mac per la casa della mela morsicata. "Lo amiamo, è nel nostro dna", oltre a rappresentare circa il 30% del fatturato per Cupertino. "A giugno avevamo annunciato la transizione e la presentazione dei nuovi computer con Apple Silicon entro la fine dell'anno. Quel giorno - conclude Cook - è arrivato".

 

Il nuovo chip M1

Apple silicon, la nuova generazione di processori della Mela, rappresenta la separazione da Intel, e l'approdo degli stessi "cuori" di iPhone e iPad anche nei loro laptop grazie al nuovo chip M1. Un chip che racchiude tutto al suo interno, con 16 miliardi di transistor e un processore 8-core sia per la CPU sia per la GPU. Molti gli annunci straordinari che seguono la presentazione: "Migliori performace per energia richiesta", ma anche "Un quarto della potenza massima della CPU del nuovo M1 rappresenta la massima di uno dei migliori pc disponibili, mentre 1/3 della potenza della GPU copre il massimo delle performance rispetto al pc migliore".

 

Universal Apps

Grande attenzione anche verso gli sviluppatori, che avrebbero potuto avere molti problemi nella transizione, e che invece hanno trovato una piattaforma bilanciata, semplificando molto il loro lavoro. Per permettere poi a tutti gli utenti di utilizzare la versione più giusta per i loro hardware, sull'App Store saranno caricate le Universal Apps: il sistema in automatico sceglierà e scaricherà la versione più adatta, sia per i Mac con processore Intel ceh quellli nuovi con M1.

 

Il nuovo MacBook Air

 

Il primo, nuovo modello a essere presentato è il MacBook Air da 13 pollici. Sensazionali le prestazioni dichiarate: 3,5 volte più veloce rispetto alla CPU precedente, grafica 5 volte più rapida e oltre 3 volte più scattante rispetto al miglior pc della stessa classe. Sorpresa: niente ventola per dissipare il calore, che rende il lavoro molto più silenzioso. Buone notizie anche per la batteria: l'autonomia dichiarata garantisce 15 ore di navigazione online e ben 18 di riproduzione video. Prezzo: 999 dollari, 100 in meno invece per chi potrà avere accesso allo store Education.

 

 

Mac Mini, non chiamatelo tower

Messo in vendita a meno di 700 dollari (699, 100 in meno rispetto alla generazione precedente), anche il nuovo Mac Mini viene dotato del chip M1, che garantisce una CPU 3 volte più veloce, una GPU che arriva a migliorare le prestazioni di ben 6 volte e che risulta essere grande un decimo, ma 5 volte più scattante, di un pc dello stesso livello.

 

Sua Maestà, il MacBook Pro

Al lancio dei primi modelli di una nuova generazione di Mac non poteva mancare il re: il MacBook Pro. Anche per lui le prestazioni sono da urlo: CPU 3 volte più rapida, grafica 5 volte più veloce e 3 volte più scattante al pc windows più venduto della sua categoria. Il tutto a partire da 1299 dollari (anche qui, 100$ in meno per studenti e docenti). Batteria sensibilmente migliorata, e che garantisce 17 ore di tempo per sfogliare il web e 20 ore di riproduzione video, quasi il doppio rispetto alla generazione precedente. Migliorati anche la camera e i microfoni, che sono di migliore qualità.

 

 

A conclusione è lo stesso Tim Cook a garantire: tutti i prodotti saranno ordinabili già da oggi e le consegne inizieranno la prossima settimana. Infine, il nuovo sistema operativo Mac Os Big Sur sarà disponibile dal 12 novembre.

Tutto finito? No! Per chi è rimasto fino all'ultimo sulla pagina dell'evento è riapparsa una vecchia conoscenza: la parodia del pc Windows, sotto forma di uomo in giacca e cravatta, che aveva tanto fatto ridere e parlare dell'universo della mela morsicata. Un sorriso che ritorna, nonostante il difficile momento mondiale.

Ultimo aggiornamento: 11 Novembre, 09:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA