Apple ha presentato iOS15, con funzioni per la concentrazione e intelligenza on-device

Giovedì 10 Giugno 2021 di Guglielmo Sbano
Apple ha presentato iOS15, con funzioni per la concentrazione e intelligenza on-device

Lo scorso 7 giugno ha preso il via, con il classico keynote di apertura, il World Wide Developers Conference (WWDC21) di Apple, durante il quale sono stati presentati in anteprima importanti aggiornamenti che riguardano iOS, il sistema operativo per dispositivi mobili e macOS.

iOS 15 per iPhone costituisce un importante aggiornamento con potenti funzioni che migliorano l’esperienza d’uso del popolare melafonino. “Per molte persone, iPhone è diventato indispensabile, e quest’anno abbiamo creato nuovi modi per renderlo ancora più utile nella nostra vita quotidiana” ha detto Craig Federighi, Senior Vice President of Software Engineering di Apple. “iOS 15 aiuta a restare in contatto condividendo esperienze in tempo reale, offre nuovi strumenti per ridurre le distrazioni e rimanere concentrati, usa l’intelligenza on-device per migliorare l'esperienza nelle foto, e grazie a enormi aggiornamenti in Mappe regala nuovi modi di esplorare il mondo. Non vediamo l’ora che i clienti possano usarlo.”

FaceTime aiuta a restare in contatto con le persone a cui si tiene maggiormente. Grazie all’audio spaziale, le voci sembrano provenire dal punto in cui l’interlocutore appare sullo schermo e nuove modalità del microfono, separano la voce dell’utente dai rumori di fondo. La modalità Ritratto è ora disponibile anche per FaceTime, progettata appositamente per le videochiamate, permette di sfocare lo sfondo e mettere se stesso a fuoco. Inoltre, con SharePlay è ora possibile condividere esperienze mentre si chiacchiera con amici o la famiglia, come ascoltare brani da Apple Music, guardare un film o l’episodio di una serie, e persino condividere lo schermo per visualizzare insieme le app.

La nuova funzione Concentrazione filtra le notifiche e le app in base ai contenuti su cui ci si vuole focalizzare. Per farlo, si può scegliere di personalizzare la funzione o optare per le impostazioni suggerite dal dispositivo, che grazie all'intelligenza on-device suggerisce quali persone e quali app possono continuare a inviare notifiche. E se si hanno più dispositivi Apple, basta impostare la funzione su uno solo per applicare le stesse regole anche agli altri.

Le notifiche sono state ridisegnate per facilitare l’identificazione dei contatti. Per contribuire a ridurre le distrazioni, un riepilogo delle notifiche raggruppa quelle meno urgenti, ritardandole e mostrandole quando è più opportuno. Grazie all’intelligenza on-device, le notifiche vengono mostrate in base alla priorità, con le più rilevanti in cima, mentre i messaggi urgenti vengono consegnati all’istante.

Testo live usa l'intelligenza on-device per riconoscere il testo nelle foto e grazie alla potenza del Neural Engine di Apple, l’app Fotocamera può anche riconoscere e copiare velocemente il testo sul momento, per esempio la password del Wi-Fi esposta in un bar. Anche Spotlight usa ora l’intelligenza on-device per cercare le foto per località, persone, scene o oggetti, e con Testo live può trovare i testi digitati e scritti a mano presenti nelle foto. L’app Foto include il più grande aggiornamento della funzione Ricordi: ora ha un nuovo look, un’interfaccia interattiva e si integra con Apple Music, che usa l'intelligenza on-device per offrire suggerimenti di brani personalizzati che danno vita ai ricordi.

iOS 15 fa un grande balzo avanti anche in Mappe. Ora l’app mette a disposizione quartieri, edifici e centri commerciali ricchi di dettagli, informazioni sull’altitudine, nuovi colori delle strade ed etichette, segnaposto personalizzati e una nuova modalità notturna al chiaro di luna. Durante la navigazione su iPhone o con CarPlay, Mappe offre un’esperienza tridimensionale che si immerge nella città: le strade hanno più dettagli, così è più facile vedere e riconoscere corsie di svolta, spartitraffico, piste ciclabili e strisce pedonali. Chi si sposta con i mezzi pubblici può monitorare in automatico, e anche tramite Apple Watch, il percorso prescelto ed essere avvisato quando è il momento di scendere.

L’app Wallet offre ora supporto per altri tipi di chiavi, così basta un tap per accedere ai luoghi abituali. La scorsa estate Apple ha introdotto le chiavi dell'auto digitali, e BMW è stata la prima casa automobilistica ad aggiungere le proprie chiavi, permettendo all’utente di aprire le portiere della macchina con un semplice tap. Quest’anno le chiavi dell'auto digitali migliorano ulteriormente grazie al supporto per la tecnologia Ultra Wideband; così si può tenere tranquillamente l’iPhone in tasca o in borsa mentre si aprono le portiere e si fa partire l’auto in tutta sicurezza. iPhone può essere usato anche per aprire la porta di casa, dell’ufficio e persino di una camera d’albergo: basta usare le chiavi archiviate in Wallet.

L’aggiornamento annunciato da Apple introduce ancora più controlli per la privacy, per contribuire a proteggere le informazioni degli utenti. Con il riconoscimento vocale on‑device, l’audio delle richieste a Siri viene elaborato interamente su iPhone migliorando notevolmente le prestazioni. La funzione di protezione della privacy di Mail impedisce al mittente di sapere se un’email è stata aperta e nasconde gli indirizzi IP in modo che non possa sapere la posizione dell’utente o utilizzarla per creare un profilo.

Anche l’app Meteo e Note includono tante novità. La prima è aggiornata con tante nuove modalità di visualizzazione dei dati, mappe a tutto schermo e layout dinamici che cambiano in base alle condizioni. L’app Note invece, offre la possibilità di creare tag personalizzati che semplificano la categorizzazione delle note, e le menzioni permettono a chi condivide le proprie note di informare gli altri di eventuali aggiornamenti importanti.

L’anteprima di iOS 15 è già disponibile per gli sviluppatori iscritti all’Apple Developer Program; la versione beta pubblica sarà disponibile per tutti gli utenti iOS dal mese prossimo su beta.apple.com. e le nuove funzioni saranno disponibili in autunno come aggiornamento software gratuito per iPhone 6s e modelli successivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA