Napoli come Penelope: fa e disfa castelli di sabbia

ARTICOLI CORRELATI
di Francesca Cicatelli

Napoli come Penelope fa e disfa castelli e sculture di sabbia temporanee, rinnovate ogni giorno dagli inizi del mese e fino al 27 aprile. Un rito quotidiano quasi ancestrale che prende forma in riva al mare nella tendostruttura all'altezza della Colonna Spezzata in piazza Vittoria dove si potrà assistere alle opere d'arena da sbriciolare plasmata sulla scia dei due artisti Walter Fantino e Francesca Cosmi, maestri scultori che portano nel mondo la loro arte ai festival internazionali come quelli di Imperial Beach a San Diego, a Long Beach, in Oregon e al Trofeo Città di Cervia. Ogni mattina nuove sculture temporanee.
 

L'unica sempre presente è il gigantesco coniglio seduto e cosparso di diverse uova pasquali decorate che ha intenerito centinaia di bambini durante le festività. La mostra organizzata dalla start up Napoliskywalking  di Fabio Turiello e Roberto Monachese, continua a far parlare di sè e promette altri 100 metri quadrati di sorprese a Natale quando la sabbia lascerà il posto a sculture di ghiaccio.
 
Venerdì 21 Aprile 2017, 16:18 - Ultimo aggiornamento: 21-04-2017 18:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP