De Giovanni convoca i fan del commissario Ricciardi: «Uno show per il decimo libro»

Il commissario Ricciardi (disegnato) e Maurizio de Giovanni
di Gennaro Morra

  • 389
«È il Ricciardi numero Dieci. Lo presentiamo il giorno Dieci di luglio, alle 20.30. Non fosse altro che per questo, per quanto è magico questo numero per chi è azzurro dentro, ho pensato per questa presentazione qualcosa di differente». Con queste parole inizia il post, pubblicato ieri sul suo profilo Facebook, con cui Maurizio de Giovanni dà appuntamento ai suoi fan per scoprire il nuovo capitolo della saga che racconta le inchieste del commissario Ricciardi. E visto che si tratta del decimo episodio, un numero speciale per chi, come lo scrittore partenopeo, è un tifoso sfegatato del Napoli e di Maradona, la sua presentazione al pubblico sarà un vero e proprio show. Infatti, come spiega lo stesso de Giovanni nel suo post, «serviva uno spettacolo vero: e spettacolo vero sia». Ed elenca i protagonisti che con lui animeranno la serata: «Maurizio Pica, allievo prediletto di Roberto Murolo, la sua incredibile chitarra; e la mia carissima Emanuela Loffredo, dolce, bellissima e soprattutto in possesso di una magica voce per interpretare tutte le canzoni di questo ciclo di romanzi. Marco Zurzolo, fratello di anima e di storie, a esaltare la notte col suo sassofono immenso. Francesco Pinto, immarcabile e libero di pensiero e di cuore. Aldo Putignano, padrino per sempre di Ricciardi e di ogni mia storia».
 
Per ora di grosse indiscrezioni su quest’ultima avventura del tenebroso e solitario poliziotto, che indaga sui crimini commessi nella Napoli degli anni 30 del secolo scorso, non ne sono trapelate. Si sa di certo che il romanzo è ambientato nel mondo della rivista e che la storia ha un legame con una melodia di Ciccillo Rondinella, famoso cantante dell’epoca. Il titolo, “Rondini d’inverno – Sipario per il commissario Ricciardi”, e quel numero tondo, il dieci per l’appunto, potrebbero far pensare che questa sia l’ultima puntata della serie, che prossimamente diventerà una fiction televisiva. Ma a quanto pare de Giovanni è legato alla casa editrice Giulio Einaudi da un contratto che gli impone di sfornare ogni anno un nuovo romanzo su I bastardi di Pizzofalcone e uno sul commissario Ricciardi. E l’accordo scade nel 2019, perciò fino ad allora i fan del poliziotto più famoso di Napoli possono stare tranquilli. Poi, onorato il contratto, ci sarebbe l’intenzione da parte dello scrittore di ritirarsi e andarsene in pensione, dopo un decennio di attività intensa che l’ha visto vestire anche i panni dello sceneggiatore televisivo e dell’autore teatrale, ma c’è tempo per capire se si tratta di una decisione ferma e irrevocabile. Per ora, c’è da scoprire questo nuovo libro. E il pubblico potrà iniziare a farlo la sera di lunedì 10 luglio, nella splendida cornice del Maschio Angioino, dove anche quest’anno si terrà la rassegna “Estate a Napoli”. Un’edizione, quella del 2017, che il Comune ha voluto inaugurare proprio con questo evento. L’ingresso sarà gratuito fino a esaurimento posti e non sono accettate prenotazioni.
Martedì 20 Giugno 2017, 11:15 - Ultimo aggiornamento: 20-06-2017 11:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP