Stalking: attende la ex sotto casa e tenta di violentarla, arrestato

di Petronilla Carillo

Petronilla Carillo
Quella donna, benché tanto più grande di lui, gli aveva fatto perdere la testa. Quella breve ma intensa relazione che aveva avuto con lei circa un anno fa lo aveva segnato a tal punto che per lui era diventata un’ossessione. Un’ossessione tale ha trascorrere ore ed ore nei pressi della sua abitazione a San Cipriano Picentino pur di vederla, avvicinarla e parlarle. 
Un appuntamento fisso per la povera vittima, una donna romena, che non riusciva più a liberarsi del suo ex. Tanto che, lo scorso novembre, dopo l’ennesimo episodio di stalking, era stata costretta a rivolgersi ai carabinieri della locale stazione. Questi, notate le insistenze del giovane, hanno iniziato a tenere sotto controllo l’abitazione della vittima, con la collaborazione degli uomini del Nucleo radiomobile della compagnia Salerno (agli ordini del maggiore Gennaro Iervolino e del tenente Bartolo Taglietti). I militari dell’Arma, in pratica, altro non facevano che raccogliere elementi per poter arricchire il fascicolo da presentare in Procura e chiedere, eventualmente, l’emissione di un provvedimento di non avvicinamento alla vittima. Pronti ad intervenire se necessario, impossibilitati a bloccarlo per stalking senza un provvedimento giudiziario che soltanto.
Mai gli investigatori avrebbero pensato che l’uomo potesse arrivare, addirittura, a tentare di violentare la sua ex. Cosa che, invece, solo per l’intervento dei carabinieri non è accaduta l’altra sera: una violenza evitata soltanto grazie alla tempestività degli uomini in divisa. Dopo la segnalazione in Procura, è giunto l'arresto per il giovane uomo.

Domenica 31 Gennaio 2016, 23:09 - Ultimo aggiornamento: 31-01-2016 23:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP