Cavalcavia a rischio,
sui social scatta l'allarme

Martedì 23 Febbraio 2021 di Alfonso Parziale
Cavalcavia a rischio, sui social scatta l'allarme

Cavalcavia eroso, scatta la segnalazione dei cittadini sui social. Il viadotto della Variante 7 bis, ubicato a contrada Novesoldi, finisce sotto osservazione e il timore e le paure dei residenti. La segnalazione di infrastrutture che mostrano i segni del tempo, dopo la tragedia di Genova, arriva con tanto di foto e messaggi di preoccupazioni sulla pagina Facebook di «Sei di Atripalda se» suscitando un confronto e la condivisione della scarsa manutenzione e di quella che sembra essere una pericolosa erosione che sta interessando il ponte in questione. Il cavalcavia, sul quale transitano le corsie della Variante 7 bis, fa parte della strada che collega la cittadina del Sabato con i comuni limitrofi di Cesinali ed Aiello. I residenti denunciano la presenza di vistosi ferri usciti fuori dal cemento e chiedono le autorità competenti, l'Anas in questo caso, di effettuare dei controlli e poi lavori per la messa in sicurezza prima che si possano registrare dei pericolosi distacchi di intonaco e di pezzi di cemento che possano arrecare danno alle auto e persone in transito nella zona.

LEGGI ANCHE Napoli Est, affidati i lavori per abbattere il cavalcavia di via delle Repubbliche Marinare

Da anni piovono segnalazioni in città sullo stato dei viadotti, sempre legati al transito della Variante 7 bis lungo il centro cittadino. Cavalcavia che sono mangiati dal tempo, dall'acqua e dal vento. Il tutto documentato da immagini. Lo scorso anno ad essere interessato da un intervento di messa in sicurezza è stato il cavalcavia lungo via Ferrovia. Qui più volte Anas, Vigili del Fuoco e Polizia municipale negli anni passati erano stati allertati dai residenti.
Da qui le verifiche tecniche sulla struttura di via Ferrovia dove in più punti il cemento era venuto via esponendo l'armatura in ferro all'azione della ruggine e degli agenti atmosferici. Più volte in passato si erano verificati distacchi di intonaco.Dopo le verifiche l'Anas lo scorso anno ha eseguito l'intervento di messa in sicurezza del viadotto, divenuto nel tempo anche discarica a cielo aperto di rifiuti di ogni genere. Un intervento che ha interessato per alcune settimane il ponte, effettuato senza dover procedere alla chiusura dell'arteria.

LEGGI ANCHE Ponte Morandi, il papà di Giovanni Battiloro: «Ho rifiutato un milione di euro, l'anima di un figlio non si compra»

E lo stesso tipo di intervento ora i residenti di contrada Novesoldi confidano sul viadotto pericoloso. L'Anas sta già operando, sempre in territorio atripaldese, per interventi di messa in sicurezza al sottopassaggio del Raccordo autostradale Avellino-Salerno. Via Gangi, la vecchia strada che collega via Nicola Adamo con contrada Alvanite, finita più volte al centro della cronaca locale per i rifiuti abbandonati lungo i bordi della stradina prima del sottopassaggio al raccordo autostradale, è schiusa al traffico proprio per consentire l'intervento.

Video


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA