Puglianello, rifiuti in un capannone
blitz e sigilli dei carabinieri forestali

Sabato 15 Febbraio 2020
Nell'ambito dei controlli per contrastare il traffico illecito di rifiuti, giovedì i carabinieri forestali di Telese hanno individuato, a Puglianello, un capannone industriale abbandonato, nelle cui aree adiacenti (circa 5mila metri quadri) ignoti sversavano vari rifiuti. Rivenuti rifiuti speciali e pericolosi come Raee (rifiuti di apparecchiature elettroniche), bidoni di vernici, solventi e pannelli di amianto. L'area è stata sequestrata in attesa di bonifica, al fine di limitare danni da inquinamento, tenendo conto anche della presenza di numerosi terreni adibiti a colture nelle vicinanze.
Mercoledì, intanto, i carabinieri forestali di Benevento, con l'ausilio del personale dell'Ente nazionale protezione animali e dell'Asl/Bn1 - servizio d'igiene degli allevamenti e produzione zootecnica - sono intervenuti a Paduli, dove hanno rilevato in un fondo privato, in un contesto di degrado igienico-ambientale per via della massiccia presenza di rifiuti speciali non pericolosi, la presenza di tre cani di taglia media e sei cuccioli di circa una settimana di vita. Dimoravano tra feci e sporcizia, con casi di grave malnutrizione e in assenza di ripari. Un animale era anche ferito e sofferente, legato a una catena corta. Sul suolo veniva anche constatata la presenza di rifiuti potenzialmente suscettibili di causare tagli e abrasioni. Per questo la polizia giudiziaria ha disposto l'immediato allontanamento dei soggetti a garanzia del benessere degli animali, con l'affidamento a una struttura sanitaria autorizzata alla loro detenzione e cura. Il proprietario è stato denunciato ed è stato dunque disposto il sequestro degli animali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA