Durazzano, banda di ladri in fuga
dopo schianto in auto contro un muro

Domenica 16 Febbraio 2020 di Vincenzo De Rosa

Momenti di apprensione quelli vissuti nella tarda serata di venerdì nel centro di Durazzano dove un inseguimento che ha visto coinvolte auto dei carabinieri e una Ford Focus si è concluso quando quest'ultima ha finito la folle corsa contro un muretto di piazza Galilei. Sulle tracce dei malviventi, riusciti a dileguarsi fuggendo a piedi dopo lo scontro, ci sono ora i militari della Compagnia di Montesarchio.
Scene da film quelle viste lungo le strade sannite con l'inseguimento che era iniziato a Sant'Agata de' Goti, dove le pattuglie del nucleo radiomobile della Compagnia di Montesarchio, della locale stazione e di quella di Airola erano giunte alla ricerca di una vettura sospetta, appunto una Ford Focus grigia. I militari erano infatti stati allertati dopo la segnalazione di tentati furti in alcune abitazioni nel territorio di Bonea. Dal centro caudino gli equipaggi impegnati in servizio perlustrativo proprio per prevenire reati di tipo predatorio e intervenire se necessario, si erano diretti a Sant'Agata de' Goti dove hanno incrociato la vettura sospetta con a bordo tre persone.

LEGGI ANCHE Cadavere abbandonato in strada davanti all'ospedale di Benevento: è giallo

I malviventi, alla vista dei militari, si davano alla fuga provando a seminare le pattuglie dell'Arma e dirigendosi verso il territorio di Durazzano. E proprio una volta giunti nel piccolo centro al confine con la provincia di Caserta che, nel tentativo di fuggire alle forze dell'ordine, la Focus è andata a sbattere contro un muretto di piazza Galilei, la stessa che nel mese di marzo dello scorso anno era stata teatro di un duplice omicidio. La banda, abbandonata la vettura incidentata, è riuscita comunque a darsi alla fuga facendo perdere le proprie tracce nonostante il tentativo dei militari che si erano posti, a piedi, alla loro ricerca. A quel punto i carabinieri hanno perquisito la vettura all'interno della quale sono stati trovati uno scaldacollo di colore nero, due cappellini con visiera e arnesi atti allo scasso come una grossa mazzola, un piede di porco e tre cacciaviti anche questi di grosse dimensioni. Il veicolo, dopo gli accertamenti del caso, è stato posto sotto sequestro assieme al materiale rinvenuto. Sul posto anche personale specializzato del Nucleo Operativo della Compagnia di Montesarchio per effettuare i rilievi del caso.
Da giorni i carabinieri erano sulle stracce della Focus di colore grigio avvistata più volte a Sant'Agata de' Goti. Segnalazioni che coincidevano, per zona e orario, anche con alcuni tentativi di furto. Uno di questi, in particolare, era andato a segno, nella serata di martedì scorso, nella zona di viale Giannelli.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA