Benevento, i riflettori dell'Anac
sul ponte di Torre della Catena

di Gianni De Blasio

Cantieri, l'Anac punta i riflettori sul nuovo ponte di via Torre della Catena proponendo una misura di «sostegno e monitoraggio». Il provvedimento non dovrebbe rallentare i lavori di costruzione. Anzi, a giorni, è prevista l'inaugurazione della nuova viabilità, almeno parte del collegamento principale da realizzare tra la suddetta strada e via De Rienzo al rione Libertà. L'Autorità nazionale anticorruzione ha interessato il prefetto Cappetta proponendo l'applicazione di tale atto.

Si tratta di norme previste dal decreto legge 90/2014, che detta le misure straordinarie di gestione, sostegno e monitoraggio di imprese nell'ambito della prevenzione della corruzione. Misure che scattano in presenza di rilevate situazioni anomale attribuibili ad un'impresa aggiudicataria di un appalto per la realizzazione di opere pubbliche, servizi o forniture: il prefetto provvede, con decreto, alla nomina di uno o più esperti, in numero comunque non superiore a tre, in possesso dei requisiti di professionalità e onorabilità, con il compito di svolgere funzioni di sostegno e monitoraggio dell'impresa. Gli esperti forniscono all'impresa prescrizioni operative, elaborate secondo riconosciuti indicatori e modelli di trasparenza, riferite agli ambiti organizzativi, al sistema di controllo interno e agli organi amministrativi e di controllo. Al momento, però, in Comune è pervenuta soltanto la comunicazione per conoscenza, così come pure alla Tecnocostruzioni di Torrecuso. La ditta, per quanto concerne i lavori, sta rispettando il crono-programma previsto dal bando di appalto integrato (lavori e progettazione esecutiva) aggiudicatole per l'importo di euro 4.336.280.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 8 Ottobre 2018, 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP