Colpo a casa e studio del sindaco,
è allarme sicurezza nel Sannio

di Gianluca Brignola

L'alba del giorno dopo a Cusano Mutri ha riportato tra le strade e le piazze del piccolo borgo titernino la paura dei ladri, tornati a colpire nella notte tra giovedì e venerdì presso la proprietà del primo cittadino Giuseppe Maria Maturo, in via Monte di Pietà, in pieno centro abitato, nelle immediate vicinanze del municipio. Il gruppo di malviventi ha fatto irruzione in maniera del tutto indisturbata all'interno dell'appartamento occupato dai genitori del sindaco, allargando ben presto il proprio raggio d'azione allo studio dentistico e in altri locali della tenuta riuscendo a portare via circa tremila euro in contanti, due motosega, una pistola regolarmente registrata e una Range Rover ritrovata poche ore più tardi dai carabinieri di Caserta a Capua grazie al dispositivo gps installato nell'abitacolo. All'interno della vettura i banditi hanno lasciato uno dei due motosega. Nessuna traccia invece della restante parte della refurtiva. Sul posto l'intervento del nucleo radiomobile della compagnia di Cerreto Sannita coordinati dal capitano Francesco Ceccaroni. Come in altri casi simili o similari si proveranno a seguire più e diverse ipotesi investigative cercando di recuperare immagini e fotogrammi provenienti dalle telecamere installate nella zona.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 3 Febbraio 2019, 14:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP