«Galeria Malies e degrado,
ora vertice con l'assessore»

di Emilio Spiniello

Nuovo grido d'allarme dei commercianti di via Gaetano Rummo. Gli esercenti della zona a ridosso dell'ex galleria commerciale Malies non ci stanno a passare un Natale cupo e spento, dovuto principalmente all'incuria e al degrado dell'area. «Wantedcercasi assessore al commercio urgentementepossibilmente prima di Natale» recita lo striscione polemico apparso sulla recinzione in legno che delimita la struttura, inaugurata dieci anni fa e mai decollata. Un centro commerciale che non è mai riuscito a svilupparsi degnamente, prima di finire nel degrado e nel silenzio.

Le attività produttive insediatesi a poco a poco hanno chiuso i battenti anche a seguito dei continui raid vandalici. Una matassa difficile da sbrogliare, a livello legale ed amministrativo, che riguarda la struttura sita in quella che un tempo era piazza Commestibili, da anni in stato di abbandono. I commercianti, decisi nell'intraprendere anche forti azioni di protesta, parlano di una «ferita aperta da troppo tempo a danno dei coraggiosi, che ancora restano con le saracinesche aperte in questa parte del centro cittadino».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 9 Dicembre 2018, 15:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP