Il medico gli nega un certificato,
evade dai domiciliari per picchiarlo

È stato arrestato due volte in tre giorni. Finito ai domiciliari con le accuse di rapina e danneggiamento, per il 26enne Raffaele Maddaloni di Montesarchio (Benevento) sono scattate nuovamente le manette.

Era prevista per oggi l'udienza di convalida per la disamina dei fatti accaduti la notte del 25 luglio scorso, quando era stato scoperto mentre stava cercando di aprire con un tubo di ferro il cancello di un'azienda di proprietà di un imprenditore del posto tentando successivamente di rubargli l'auto. Questa mattina Maddaloni aveva chiamato la guardia medica per avere un certificato che attestasse la sua impossibilità a partecipare alla seduta in tribunale. Ma, sulla scorta di quanto riferito ai carabinieri dal dottore, pretendeva gli fosse rilasciato senza una preliminare visita.

Al rifiuto del professionista il 26enne ha cominciato ad aggredirlo verbalmente, minacciandolo e lanciandogli contro alcuni oggetti. Il medico è riuscito a scappare via dall'abitazione e, inseguito, si è rifugiato in un bar da dove ha allertato i militari. Maddaloni è stato quindi arrestato con l'accusa di violenza e minaccia a pubblico ufficiale ed evasione. Per lui si sono aperte le porte della casa circondariale di Benevento.
 
Sabato 27 Luglio 2019, 18:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP