Natale a Benevento, scatta la protesta
«Festa non solo sul Corso»

Mercoledì 17 Novembre 2021 di Antonio Martone
Natale a Benevento, scatta la protesta «Festa non solo sul Corso»

La scelta delle priorità delle location per gli addobbi di Natale in città, tra cui il posizionamento di pini addobbati con luci e sfere lungo il Corso, come anticipato dal Mattino ieri, anche se si è solo alla fase progettuale, ha creato già polemiche e malcontento. La Confcommercio sannita ha diffuso un comunicato stampa per spiegare la propria posizione e auspicare un ripensamento. «A fronte di quanto riportato dalla stampa riferito a quanto emerso nella riunione di lunedì tra rappresentanti dell'amministrazione comunale e quelli delle associazioni presenti, vale a dire Confagricoltura, Claai, Confesercenti e Mio-Ristoratori, registriamo il crescente malumore di tutti gli operatori economici, e cittadini, con attività oltre corso Garibaldi.

Video

Facendoci portavoce delle loro istanze avevamo richiesto, per iscritto, al sindaco Mastella, attraverso una lettera aperta, di porre a base progettuale di ogni iniziativa l'equa distribuzione di spesa delle somme disponibili da spalmare su tutti i quartieri cittadini ovviamente valorizzando al meglio il nostro patrimonio storico. Si apprende, invece, che le risorse, non ancora quantizzate, saranno destinate, come per gli anni scorsi, per di più al solo corso Garibaldi: addirittura sono state proposte soluzioni di mobilità alternativa per meglio favorire l'afflusso di persone nell'area, a discapito di altre zone pure esse commerciali. È opportuno, tra l'altro, ricordare ai più che l'indice di contagio Covid-19 non si è, purtroppo, ancora stabilizzato e che il rischio di un ritorno a norme restrittive è sempre più concreto: appare, pertanto, anche tecnicamente insensato - conclude la nota - operare per favorire assembramenti in poche, anzi in una sola area cittadina».

Il presidente di Confcommercio, che non ha preso parte all'incontro di lunedì in quanto avvertito a causa di un disguido solo due ore prima telefonicamente, rincara la dosa preannunciando anche una clamorosa manifestazione di protesta in occasione della cerimonia di accensione delle luci natalizie. «Senza nulla togliere ai rappresentanti delle associazioni presenti - continua - ci chiediamo se l'amministrazione ritiene sufficiente la loro sola condivisione al progetto-proposta, tenuto conto dell'obiettiva mancanza, al tavolo, delle maggiori sigle di rappresentanza e del mancato coinvolgimento di altri organismi così come da noi proposto e auspicato. Rinnoviamo al sindaco e agli assessori preposti un repentino ripensamento perché è di tanti la voglia di dare un segnale forte di protesta, siano essi operatori commerciali che residenti, che insieme fanno prospettare l'imminente ribellione di piazza: oscurare ogni forma di illuminazione artificiale in tutti i quartieri cittadini all'atto dell'accensione delle solite, noiose, poco intelligenti luminarie natalizie in città. Resta da spiegare, comunque, agli imprenditori il perché continua a rimanere inascoltato l'appello da parte di Confcommercio di istituire - ha concluso - un tavolo di confronto partecipato, programmatico e costruttivo che possa restituire alla nostra città il protagonismo che merita».

Restando in tema di commercio, c'è da registrare una nuova iniziativa da parte degli ambulanti del capoluogo, sempre con l'obiettivo di dare una scossa al settore e incentivare le vendite. L'associazione «Ambulanti Benevento» che fa capo ad Antonio Caruso ha organizzato il «Black friday» in anticipo, per combattere soprattutto la concorrenza, definita sleale, dell'online. L'appuntamento è fissato per mercoledì 24 novembre al mercato rionale di piazza Risorgimento che per l'occasione si concluderà alle 20 e quindi sarà ripetuto l'esperimento dell'orario prolungato che tanto piace ai clienti e che sta riscuotendo un consenso da parte di tutti. «Vogliamo movimentare - dice Caruso - il nostro settore che dopo mesi terribili è smanioso di riprendersi il proprio storico spazio a livello commerciale. Stiamo dimostrando con queste iniziative voglia di rinnovarci e metterci in discussione. Ringraziamo per la collaborazione che stiamo ricevendo da parte di tutti».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA