Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Paupisi, escavatore in fiamme: rogo
doloso, la pista del racket

Venerdì 4 Febbraio 2022 di Michele Di Maina
Paupisi, escavatore in fiamme: rogo doloso, la pista del racket

È probabile la natura dolosa. È tale, infatti, l'ipotesi che sta prendendo decisamente quota, per il rogo divampato l'altra sera all'interno di un cantiere stradale nei pressi dell'inizio del centro urbano del comune paupisano. Le fiamme hanno devastato un escavatore cingolato Liebherr, di proprietà di un'azienda di Torrecuso.

Le meticolose indagini, coordinate dalla compagnia carabinieri di Montesarchio, sarebbero infatti marcatamente indirizzate verso la direzione dell'evento doloso, con particolare riferimento ad alcuni fra i molteplici indizi raccolti dai militari della stazione dell'Arma di Paupisi-Torrecuso, diretti dal maresciallo maggiore Ignazio Abate. I carabinieri della caserma territorialmente competente e i vigili del fuoco del comando provinciale erano accorsi sul luogo dell'accaduto, con i caschi rossi a domare l'incendio e i militari della benemerita a repertare tutti gli elementi utili per chiarirne le dinamiche.

Video


Ieri mattina, intanto, sono proseguiti alacremente e con regolarità i lavori. Su questa arteria sono in fase di realizzazione importanti opere di consolidamento, con il duplice obiettivo di prevenire il rischio di dissesto idrogeologico, rilevante nella zona, e di effettuare il contestuale ampliamento in sicurezza della carreggiata preesistente, per migliorarne la transitabilità. Altri escavatori in sosta nel cantiere sono stati fortunatamente risparmiati dal rogo, che ha distrutto la cabina del mezzo incendiato e ha danneggiato in modo rilevante anche altre parti del veicolo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA