Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rosita Galdiero minacciata a Benevento:
consegnato un proiettile in una busta

Lunedì 13 Giugno 2022
Rosita Galdiero minacciata a Benevento: consegnato un proiettile in una busta

«Le intimidazioni a Rosita Galdiero non fermeranno il suo impegno per far vincere la legalità nel mondo del lavoro. Rosita, da anni sotto scorta per il suo impegno nella provincia di Benevento, è donna e sindacalista dalla schiena dritta. L'invio di una busta contentente un proiettile, recapitata al suo ufficio nella sede della Fiom Cgil Nazionale, a pochi giorni dall'udienza del maxi processo su appalti e subappalti in corso a Benevento, che prevede anche la sua testimonianza in aula, non la fermeranno e non la faranno arretrare di un passo. La Cgil Napoli e Campania rinnova a Rosita la vicinanza e la solidarietà in questa battaglia di legalità e giustizia che da anni sta portando avanti e per questo saremo sempre al suo fianco».

Così il segretario generale Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci, esprimendo solidarietà a Rosita Galdiero, coordinatrice nazionale del settore aerospazio, impiantistica e installazioni, già segretaria generale della Cgil Benevento che, nella mattinata si è vista recapitare presso la sede della Fiom, in corso Trieste 36 a Roma, una busta chiusa contenente un proiettile.

Ultimo aggiornamento: 17:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA