No alla violenza sulle donne,
il camper rosa fa tappa a San Marco

polizia
BENEVENTO - Violenza di genere, riconoscerla e prevenirla. È con questo obiettivo che continua il percorso di sensibilizzazione voluto dal questore di Benevento, Giuseppe Bellassai, in particolare tra le giovani generazioni. Il camper rosa della polizia ha fatto tappa ieri mattina a San Marco dei Cavoti, presso Palazzo Colarusso, con la partecipazione degli studenti degli ultimi tre anni del liceo classico «Livatino» e dell’Istituto Tecnico Commerciale «Alberti». A bordo del camper era presente una equipe di personale specializzato, tra cui personale femminile, abilitato nel trattare tale tipologia di reato. La finalità è quella di aiutare le donne in difficoltà, anche solo con una denuncia anonima, al fine di poter intervenire prima che sia troppo tardi. L’iniziativa è relativa al progetto «Questo non è amore» e ha coinvolto numerosi studenti che hanno visitato il camper allestito come aula didattica multimediale e si sono confrontati sul tema con la squadra multidisciplinare guidata dal direttore tecnico superiore della polizia, Gabriella Zitano, che è intervenuta per descrivere l’iniziativa, informare e aiutare a far emergere il sommerso, casi di violenza taciuta e nascosta. La polizia vuole così offrire un supporto e mettere in guardia le donne, con consigli e procedure da adottare laddove si ritrovino vittime di comportamenti aggressivi e minacciosi che vengono letti, troppo spesso, come manifestazione di un amore possessivo ed esternazione di una gelosia morbosa.
Venerdì 15 Febbraio 2019, 22:43 - Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 07:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP