Caserta, prima tappa con gli ammalati
per il nuovo vescovo Lagnese

Venerdì 15 Gennaio 2021
Caserta, prima tappa con gli ammalati per il nuovo vescovo Lagnese

La prima tappa del nuovo vescovo di Caserta, monsignor Pietro Lagnese mercoledì 20 gennaio sarà simbolicamente in ospedale alle 15.  Nel giorno di San Sebastiano, patrono di Caserta e protettore contro la peste e per traslato il covid, la peste contemporanea; il nuovo pastore del capoluogo andrà a visitare i malati, i medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario in prima linea contro il covid (che si è portato via monsignor Giovanni D’Alise, il pastore scomparso per il coronavirus lo scorso 4 ottobre) e le malattie.

 Subito dopo l’ospedale monsignor Lagnese incontrerà i poveri e i senza tetto, gli ultimi, a Casa Emmaus, il centro di accoglienza della Caritas diocesana in via Sud Piazza D’Armi. E’ un percorso simbolico e a piccole tappe quello di monsignor Lagnese, perché la pandemia impedisce incontri collettivi e assembramenti, ma con questo suo cammino in città vuole restituire alla comunità il suo essere in mezzo a tutti e vicino a chiunque. A ogni incontro infatti ci saranno solo delegati, nessuna riunione di massa è prevista a causa della pandemia. Ma ci saranno i mezzi di comunicazione a raccontare il suo arrivo come in cattedrale ci sarà la diretta televisiva e social per la santa messa dell’ingresso in diocesi.

Alle 16 il nuovo presule incontrerà le Istituzioni al teatro Comunale Parravano di via Mazzini, dove riceverà anche dal sindaco di Caserta Carlo Marino le chiavi della città. Alle 17 ci sarà l’incontro ecumenico e interreligioso con tutti i fratelli cristiani e le altre comunità religiose del territorio, nella casa dei Salesiani di via Roma, diretta da don Antonio D’Angelo. Alle 18 la santa messa nella cattedrale. «Tutto è pronto a Caserta - spiega monsignor Tommaso Caputo, Amministratore apostolico della Diocesi e presule di Pompei - La comunità attende il suo nuovo pastore nonostante il coronavirus». La pandemia e le rigorose norme di sicurezza permetteranno la partecipazione alla Santa Eucaristia soltanto a un numero limitato di persone. Per ovviare a tale limitazione, nel rispetto della normativa in corso, e rendere partecipe quanto più possibile la comunità diocesana e non solo, sarà possibile seguire in diretta la celebrazione e l’arrivo del nuovo Vescovo a Caserta sulle frequenze di VideoNola (canale 88) e Gigli tv (canale 623) e sulla pagina Facebook della Diocesi: facebook/diocesicaserta.

 

Ultimo aggiornamento: 18:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA