“Nuovi Confini Diagnostici” a Castelvolturno,
ecco la prima Tac con intelligenza artificiale

Venerdì 7 Febbraio 2020
Si svolgerà l’8 febbraio a Castelvolturno, presso il Golden Tulip (ex Holiday Inn), Nuovi Confini Diagnostici - II Edizione.

L’evento è promosso dal Centro Diagnostico Amato che opera da più di quarant’anni sul territorio di San Marcellino come struttura di qualità per l’erogazione di prestazioni di diagnostica per immagini.

Al centro del dibattito saranno presentate due nuove apparecchiature diagnostiche: la Tac 640 slice Canon “One Genesis con ALice” e la Rm Magnetom “Sola”che garantiranno esami più rapidi, più precisi e per la Tac con dosi bassissime di radiazioni.

Si tratta della prima Tac installata in Campania, con intelligenza artificiale in grado di scansionare l’organo da esaminare in sezioni sottilissime in una frazione di secondo con uno spessore sub millimetrico. È particolarmente indicata nei controlli di routine, negli screening per i fumatori, in medicina preventiva nonché in età pediatrica. È ideale per esami cardiologici di cardio-TC, rendendo possibile lo studio del cuore in un solo battito cardiaco (one beat) con notevole riduzione della dose di radiazione.

La Risonanza Magnetica Siemens “Sola” grazie alla nuova tecnologia di velocità TSE multi-fetta simultanea rende possibile la migliore qualità delle immagini e le maggiori informazioni diagnostiche nel minor tempo oggi possibile e per lo studio del cuore è presente quello che è considerato il migliore software di post elaborazione avanzata (CVI 42 circle).

Il convegno, moderato dal prof Antonio Rotondo e dal prof Bruno Accarino, vedrà la partecipazione di eccellenti professionisti del settore, provenienti anche da altre regioni: Mariella Scotto di Santolo, Serena dell’Aversana, Nicola Maggialetti, Andrea Izzo, Mario Martino, Marcello Zappia, Roberto Izzo, Teresa Popolizio, Alfredo D’Andrea, Maria Pina Dell’Aversana. © RIPRODUZIONE RISERVATA