«Nauaghia Naufragium», la sofferenza dei migranti nel nuovo libro di Rosario Diana

Martedì 14 Dicembre 2021
«Nauaghia Naufragium», la sofferenza dei migranti nel nuovo libro di Rosario Diana

Filo spinato, mare in tempesta, pestaggi, sofferenze, violenza ed anche la morte. È questo il portato emozionale dei migranti che scappano da guerra, fame e cambiamenti climatici e provano a raggiungere i paese d'occidente, in Europa e in Nord America, in un tempo in cui l'illusione di poter pensare di fermare le migrazioni porta alla costruzione di muri ed alla blindatura.

Il volume «Nauaghia Naufragium - Nomi ed epifanie dal dolore dei migranti», è il tentativo di manifestare alcune forme di sofferenza e vessazione patite dai migranti del nostro tempo. Il titolo, espresso negli idiomi delle due antiche culture greca e latina, coniuga allusivamente il naufragio dei migranti con quello dell’Europa di fronte al fenomeno epocale delle migrazioni.

Video

Scritto da Rosario Diana per Ets Edizioni, il volume è un poema a drammaturgia libera che prova a rappresentare in prosa emozioni, parole chiave e sofferenze di chi è costretto ad attraversare i confini. Con le illustrazioni di Benedetta Tramontano, «Nauaghia Naufragium» si apre con un’introduzione dedicata alle istruzioni per l'uso che suggerisce modalità di utilizzo del materiale poetico e accenna alle ricerche di Diana, primo ricercatore presso la sede napoletana dell’Istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno del Consiglio nazionale delle ricerche (Ispf-Cnr).

LEGGI ANCHE Premio Campania Terra Felix, tutti i nomi dei premiati

Sviluppato in sedici epifanie collocate in due stanze, aperte da un introitus, chiuse da un exitus sui diritti umani e intervallate da liste delle vittime delle migrazioni, il volume racconta attraverso la poesia eventi drammatici realmente accaduti, testimonianze e vissuti reali di chi arriva in un'Europa che pensa di poter governare il fenomeno epocale delle migrazioni con misure in gran parte oppositive e
repressive. 

Rosario Diana ha al suo attivo diverse pubblicazioni scientifiche, si occupa di filosofia interculturale ed è fondatore dell'Associazione Quidra. Dal volume «Nauaghia Naufragium» è tratto anche uno spettacolo teatrale, con i testi e la regia dello stesso Diana, le musiche di Lucio Miele e la voci recitanti di Andrea Renzi e Silvia Ajelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA