Slitta lo sblocca-cantieri, lite M5S-Lega e Di Maio blinda Toninelli

ARTICOLI CORRELATI
di Marco Conti

  • 176
«Squadra che vince non si cambia». Danilo Toninelli sinora è stato una garanzia per Matteo Salvini ed è quindi ovvio che il segretario della Lega neghi possa cambiare il ministro delle Infrastrutture dopo le elezioni Europee. Al responsabile di Porta Pia, cultore delle analisi costi-benefici che hanno bloccato anche i cantieri aperti, il Carroccio dovrebbe infatti fare un monumento per quanto ha contribuito a spostare consensi dal M5S alla Lega.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 14 Marzo 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 14-03-2019 12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP