Maddie McCann, svolta decisiva nelle indagini: «La polizia vicina a un presunto pedofilo straniero»

Sabato 22 Giugno 2019 di Emiliana Costa
Madeleine McCann, svolta decisiva nelle indagini: «La polizia vicina a un presunto pedofilo straniero»

Madeleine McCann, gli investigatori avvertono: «Siamo vicini a una svolta». Come riporta Metro.co.uk, la polizia che investiga sul caso della piccola - scomparsa il 7 maggio 2007, all'età di tre anni, durante una vacanza con la famiglia in Portogallo - si starebbe avvicinando alla verità. Le indagini si sono ristrette attorno a un «uomo straniero» che era in Algarve quando Madeleine McCann è scomparsa. La polizia britannica e portoghese è pronta a sondare un «nuovo indizio e sospetto» secondo i resoconti dei media locali.

Maddie McCann, dodici anni senza risposte: «Non sapremo mai la verità, a meno che...»

Il giornale Correio de Manha ha detto che gli investigatori sono sempre più vicini a sapere cosa è successo a Madeleine. «Si dice che la polizia stia esaminando un presunto pedofilo straniero che si trovava in Portogallo nel 2007. La Policia Judiciaria è stata raggiunta a Porto dagli ufficiali di Scotland Yard. Si ritiene che sia il primo incontro faccia a faccia da quando il nuovo sospetto è venuto alla luce. Non è chiaro se siano noti i luoghi in cui si trova l'uomo». Una fonte ha rivelato al Mirror: «Gli inglesi sono stati qui di recente, c'erano colloqui nell'ufficio della Policia Judiciaria. È tutto molto segreto, ma lo è sempre stato nel caso di Madeleine McCann. Solo la polizia sa chi è il sospetto».

All'inizio di giugno, il Ministero degli Interni ha promesso altre 300mila sterline di fondi extra per l'indagine della polizia sulla scomparsa della piccola. L'indagine locale è stata abbandonata nel 2008, ma Scotland Yard ha lanciato Operation Grange nel 2011. Finora la polizia ha speso quasi 12 milioni di sterline per risolvere il caso. Si dice che le autorità abbiano molti dubbi sul fatto che Madeleine sia ancora viva.

La bambina è sparita il 3 maggio 2007 dal suo appartamento delle vacanze a Praia da Luz, dove i suoi genitori, Kate e Gerry, mangiavano con amici nelle vicinanze. Il portavoce di Scotland Yard ha detto che l'indagine è «in corso» ma ha detto che «rilasceranno dichiarazioni». I coniugi McCann hanno giurato di continuare a cercare la figlia per tutto il tempo necessario. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA