Salute
La fortuna di avere un gatto: le fusa fanno bene al cuore e alle ossa

Ottimo anti-stress e amico del cuore...in tutti i sensi. Sì perché avere un gatto in casa, oltre al profondo rapporto affettivo che li lega a noi, fa anche bena alla salute. Una ricerca dell'Università del Colorado conferma i mille benefici della convivenza con un felino. Una leggera vibrazione a bassa frequenza delle corde vocali. Il diaframma che spinge l’aria verso le corde vibranti generando una rilassante melodia.... Sono le fusa dei gatti. Fin dai primi giorni di vita i micini, che non possono ancora miagolare, iniziano a esercitarsi con questo dolce suono rassicurante. Per gli etologi le fusa servono a comunicare alla madre che va tutto bene durante l’allattamento. E mamma gatta risponde emettendo lo stesso suono per tranquillizzare i suoi piccoli. Insomma, un linguaggio tutto loro con il quale dicono: siamo felici e rilassati. Non solo. Questa curiosa melodia - spiegano i ricercatori - fa bene anche agli umani. Tenere in braccio un gatto che fa le fusa abbassa i livelli di stress. Quello strano «ron ron» tende infatti a regolarizzare i battiti del cuore abbassando del 40% i rischi di malattie al cuore. Accarezzare il proprio amico e ascoltarne le fusa tende poi a stabilizzare la pressione sanguigna riducendo i rischi di ipertensione. E pensate: le fusa hanno una frequenza che varia tra i 20 Hz e i 50 Hz, il «range» ideale per accelerare i processi di calcificazione delle ossa rotte.
Sabato 2 Novembre 2013, 17:17 - Ultimo aggiornamento: 24 Settembre, 22:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP